Indietro

Dr Annalisa Pizzetti

Medico Chirurgo Specialista in Dermatologia e Venereologia

Menu
laurea

    02/11/1988 - Medicina e Chirurgia (Roma)

    Iscrizione all'albo

    12/07/1989 - Albo Provinciale dei Medici Chirurghi di Roma (Ordine della Provincia di Roma) n.40841

    Specializzazione

    04/12/1992 - Dermatologia e Venereologia N.O.

    Abilitazione

    1988 /1 - Medicina e Chirurgia (Roma)


Primo passo antiinvecchiamento: uso quotidiano di sostanze idratanti

Scritto da
Dr Annalisa Pizzetti

Pubblicato il
27/03/2013

Il primo passo dell'antiinvecchiamento. Un prodotto cosmetico per essere efficace deve essere in grado di idratare in modo adeguato la cute per evitare che subisca danni dagli effetti della luce solare.

Quando la cute è scarsamente idratata è soggetta più facilmente all'azione negativa di alcuni fattori ambientali e in particolare di allergeni o batteri.

Quando la cute è esposta al sole in modo eccessivo senza essere protetta efficacemente dai raggi UV può subire un danno grave e persino cronico.

È quindi indispensabile applicare quotidianamente sostanze idratanti sullo strato epidermico esterno, lo strato corneo in particolare, per attivare la prima azione preventiva antiinvecchiamento (anti-aging). 

 

Il mantello idrolipidico. Mantenere il più a lungo possibile in stato di equilibrio fisiologico il mantello idrolipidico e il derma è un compito assai arduo da affrontare in quanto i lavori scientifici degli ultimi anni hanno dimostrato che alcuni componenti cosmetici specifici, quali il collagene e/o l'elastina non riescono ad oltrepassare la giunzione dermo-epidermica.

Con l'uso combinato di sostanze idratanti e di sostanze ristrutturanti e restitutive si può prevenire il danno alle strutture profonde del derma e/o consentire l'attivazione di un meccanismo di riparazione cellulare. 

 

Le molecole antiossidanti. Di grande importanza è la cura antiinvecchiamento mediante alcune molecole antiossidanti in grado di arrestare o addirittura rimediare a tutta quella serie di danni inflitti dai radicali liberi alle cellule nel corso del tempo.

Sia ingerite tramite gli integratori alimentari sia veicolate come sostanze nei cosmetici, è consigliabile l'uso della vitamina C, della vitamina E, del glutatione, dell'acido alfa lipoico, dell'ubiquinone e di alcuni enzimi..

In particolare la vitamina C ha proprietà antiinvecchiamento note da tempo: è capace di un'azione antiossidante nei flussi sia intra che extracellulari, stimola la neosintesi del collagene, interviene nella melaninogenesi e ha una spiccata azione protettiva sui capillari e sulle teleangectasie. 

 

Gli enzimi protettivi. L'acido alfa lipoico, mediante la sua elevata solubilità nei grassi e nell'acqua, arriva in ogni parte della cellula fino al DNA ed è deputato a bloccare specifici fattori di trascrizione che, attivando alcuni enzimi di riferimento, possono danneggiare il collagene e l'elastina o addirittura rendersi responsabili di attivare altre molecole capaci di metabolizzare esclusivamente il collagene danneggiato.

Esiste inoltre un gruppo di enzimi come la superossido dismutasi (SOD), la perossidasi e la catalasi capaci di proteggere dall'azione lesiva dei radicali liberi. 

 

Per distruggere i radicali liberi. Molecole come la SOD e la telmesteina oltre a regolare l'equilibrio tra la produzione e la distruzione delle fibre elastiche e collageniche, attraverso i processi di ossiriduzione collaborano e si integrano con altri enzimi ossidoriduttori, aiutandoli nel loro compito di distruzione dei radicali liberi nocivi e quindi preservando potenzialmente la cute dai danni causati dagli agenti nocivi, rendendola più resistente e ritardandone i processi di invecchiamento. Sempre attuali gli alfa e beta idrossiacidi poiché aiutano il trasferimento di alcune molecole negli strati immediatamente successivi allo strato corneo, espletando direttamente un effetto antiossidante. 

 

Il prodotto cosmetico e quello farmaceutico. Al prodotto cosmetico, o più precisamente al cosmeceutico, viene affidato il compito di apportare dei benefici sia immediati sia distribuiti nel tempo.

A differenza dei prodotti farmaceutici con valenza prettamente terapeutica, il prodotto cosmetico di uso quotidiano ha una missione esclusivamente di prevenzione anche se ad esso vengono attribuiti ottimi effetti riparativi.

Sicuramente una continua assunzione di sostanze antiossidanti, sia per bocca sia per uso topico, può contribuire a rimediare a tutta una serie di problemi causati da una esagerata esposizione ai raggi solari, ma non è in grado di eliminare del tutto le conseguenze cutanee del tabagismo, dell'alcolismo e più generalmente di uno stile di vita non proprio dedicato alla cosmesi e all'uso di tecniche dermatologiche ed estetiche integrate soprattutto da un sano regime alimentare.



clicca per votare






Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu
lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 23/07/2019 - Il sito appartiene a un'azienda privata e si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti