Indietro

Dr Marco Diena

Cardiochirurgo

Menu
laurea

    11/11/1985 - Medicina e Chirurgia (Torino)

    Iscrizione all'albo

    17/03/1986 - Albo Provinciale dei Medici Chirurghi di Torino (Ordine della Provincia di Torino) n. 0000013739

    Specializzazione

    Chirurgia

    Abilitazione

    1985 /2  - Medicina e Chirurgia (Torino)


Cardioteam Foundation nel vicino Oriente e nei Caraibi

Scritto da
Dr Marco Diena

Pubblicato il
05/02/2010

Cardioteam Foundation in Siria e ad Haiti. Due casi particolarmente significativi, per impegno e risorse economiche impiegate, hanno visto Cardioteam Foundation impegnata in quadranti geografici e culturali particolarmente difficili: la Siria e Haiti.

 

Siria: l’ospedale di Damasco. L'iniziativa si inserisce nell'accordo di Cooperazione nel settore sanitario tra il Governo italiano e il Governo della Repubblica Araba Siriana con la firma, nel novembre del 2000 del " Memorandum d'Intesa " per il triennio 2001-2003.

La Siria è un Paese che conta circa 18 milioni di abitanti e necessitava di un Centro qualificato per il trattamento delle cardiopatie congenite.

 

Siria e Paesi limitrofi. La realizzazione è avvenuta grazie la supervisione medica dell’Associazione Bambini Cardiopatici nel mondo e alla direzione del progetto da parte dell'architetto Fabio Diena.

L’iniziativa è di fondamentale importanza per la riduzione della mortalità dei bambini affetti da patologie cardiache e onco-ematologiche in Siria e nei Paesi circostanti del Medio Oriente, poiché crea nella città di Damasco un centro di medicina altamente specializzato per i bambini.

Il modernissimo centro consentirà di operare tra 800 e 1000 bambini all'anno. II progetto ormai ultimato (apertura estate 2009) è stato realizzato in collaborazione e con la cooperazione del Ministero degli Affari Esteri della Repubblica Italiana - Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo.

 

Haiti: Cap-Haïtien. Il progetto Bambini di strada di Cap-Haïtien nasce dall'incontro, al Rotary Club di Santo Domingo, tra Fabio Diena, Francesco La Sala e Roselie Pierre.

È stata Roselie ad iniziare il recupero dei bambini di strada abbandonati o allontanati dalle proprie famiglie a Cap-Haïtien, principale città del nord di Haiti, uno del luoghi più poveri al mondo, tuttora priva di energia elettrica, fognature e acqua corrente.

Utilizzando il gioco del calcio come strumento di coinvolgimento Roselie è riuscita nell'intento di iniziare il recupero di 150 ragazzi dai 7 ai 14 anni.

 

Il Progetto di Cardioteam Foundation Onlus per il 2009 è quello dl fornire a 75 ragazzi in fase di recupero il necessario per giocare al calcio e un contributo per mangiare ….. sì perché i ragazzi sono spesso talmente privi di nutrimento da non riuscire neppure a giocare.

Il Progetto prevede uno primo passo con il reperimento del vestiario tecnico a delle attrezzature per il gioco e di risorse economiche per 3 dollari/giorno a testa, per il mantenimento di questi bambini, per un totale di circa 75.000 euro.

II Progetto proseguirà con lo studio di strutture sanitarie di base da realizzarsi in loco anche con il contributo di personale volontario italiano, in relazione alla richiesta fatta direttamente dalla Repubblica Dominicana all'architetto Fabio Diena, dello studio di un sistema di emergenza sanitaria.



clicca per votare






Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu
lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2020 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 25/02/2020 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.