Indietro

Prof. Dr Giorgio Calabrese

Specialista in Scienze dell'Alimentazione

Menu
laurea

    09/11/1977 -Medicina e Chirurgia (Catania)

    Iscrizione all'albo

    10/03/1978 - Albo Provinciale dei Medici Chirurghi di ASTI (Ordine della Provincia di ASTI)

    Specializzazione

    09/07/1987 - Scienza dell'Alimentazione Indirizzo Nutrizionistico (Pavia)

    Abilitazione

    1977 /2  - Medicina e Chirurgia (Catania)


La dieta last minute è squilibrata, ingannevole e dannosa alla salute



Scritto da
Prof. Dr Giorgio Calabrese

Pubblicato il
11/08/2007

Fonti:

Pubblicato su La Stampa del giorno 11.08.2007

La dieta last minute. Ormai molti hanno preso l’abitudine di risparmiare sui viaggi utilizzando il last minute, cioè la prenotazione all’ultimo minuto; la stessa cosa sta succedendo anche in campo dietetico con la dieta last minute.

 

Quando ci si accorge dei 5 kg in più rispetto alla scorsa estate che non ti permettono di indossare costumi di mare e abiti estivi che l’anno prima erano perfetti, allora si ricorre alla “dieta stretta” degli ultimi 3-4 giorni prima della partenza: la dieta last minute appunto.

Niente pasta, niente pane, niente frutta e niente condimenti, tanta carne, tantissima verdura e litri di acqua, per riempire lo stomaco borbottante.

 

Quali risultati ne deriveranno?

I primi due giorni si farà tantissima pipì ottenendo un momentaneo sgonfiore.

E vai! Sembra un trionfo.

La diuresi infatti aumenta a dismisura, ma  già dal secondo giorno il miracolo diuretico si dimezza e poi si blocca.

La pancia che al primo giorno sembrava appiattirsi, inizia a gonfiare come un palloncino e fa anche male, per le coliche che  derivano dall’eccesso di fibra vegetale.

 

Il primo giorno la nemica bilancia ci dà grandi gioie per via della perdita di liquidi, che corrispondono anche a un chilo e mezzo di peso corporeo.

Poi tutto si ridimensiona a pochi grammi, quindi al terzo-quarto giorno si può addirittura riavere un lieve rialzo di peso, con conseguente sindrome depressiva aggravata perché i chili non si muoveranno più mentre già inizia la tanto sospirata vacanza.

 

Sì, i viaggi last-minute possono garantire un risparmio economico, ma la dieta last minute non garantisce la perdita di peso.

Il corpo ha bisogno di un calo graduale di peso, non con una dieta stretta dell’ultimo minuto ma con una dieta equilibrata, mentre quella descritta sopra è:

- squilibrata

- ingannevole

- dannosa alla salute!

 

Un consiglio agli amanti del last-minute: OK per i viaggi last minute, NO per la dieta last minute.

E quando siete sul luogo di vacanza mangiate di tutto ma poco, con qualche piccola eccezione per non sentirvi diversi dagli altri che mangiano invece alla grande.



clicca per votare






Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu
lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 17/10/2019 - Il sito appartiene a un'azienda privata e si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti