Prof. Dr Giorgio Calabrese

Specialista in Scienze dell'Alimentazione

Menu
laurea

    09/11/1977 -Medicina e Chirurgia (Catania)

    Iscrizione all'albo

    10/03/1978 - Albo Provinciale dei Medici Chirurghi di ASTI (Ordine della Provincia di ASTI)

    Specializzazione

    09/07/1987 - Scienza dell'Alimentazione Indirizzo Nutrizionistico (Pavia)

    Abilitazione

    1977 /2  - Medicina e Chirurgia (Catania)


Bambini a tavola

In Bambini a tavola Giorgio e Caterina Calabrese affrontano i problemi nutrizionali dei bambini “moderni” che sono evidenti e spesso gravi. Nel libro Bambini a tavola Giorgio e Caterina Calabrese, da genitori sensibili, hanno affrontato il problema a tutto campo perché le statistiche rivelano dati allarmanti evidenziando malattie, dall´obesità al diabete, nel bambino.

Negli USA le diete dannose hanno creato vere emergenze che hanno richiesto interventi pubblici nell´ambito sociale, scolastico e familiare per evitare un´ulteriore degenerazione del problema. E anche nel nostro Paese il futuro non è promettente viste le dilaganti abitudini alimentari a base di alimenti artificiali.

Nella stesura del volume Bambini a tavola Giorgio e Caterina Calabrese, lui esperto dietologo e lei, oltre che laureata in tecnica dell´alimentazione, mamma dei loro due bambini, si sono rivelati gli autori ideali per fornire ai tutti i genitori gli elementi scientifici e pratici onde offrire ai propri bambini un´alimentazione corretta e appropriata alla loro età. Evidenziando quali siano i problemi di salute che possono derivare da un´alimentazione sbagliata, in Bambini a tavola Giorgio e Caterina Calabrese, forti anche della loro esperienza diretta, non si limitano a fornire nozioni teoriche ma scendono sul piano pratico con suggerimenti spesso sorprendenti per la loro efficacia anche nei casi in cui il bambino si rivela ostile alle proposte alimentari della mamma.

L´aspetto psicologico del rapporto tra madre e figlio nell´ambito nutrizionale è affrontato dagli autori che rendono evidente come esso sia ambivalente. Infatti sia la madre che il figlio vivono stati di ansia, la prima perché si sente inadeguata e il secondo perché subisce un´accentuata pressione emotiva che lo può portare al totale rifiuto del cibo. Due genitori che dedicano il loro impegno scientifico a un tema importante perché gli errori dietetici nell´infanzia possono condizionare in senso negativo tutta la vita senza che si possano escludere anche eventi tragici.

In Bambini a tavola Giorgio e Caterina Calabrese affrontano i problemi nutrizionali dei bambini “moderni” che sono evidenti e spesso gravi. Nel libro Bambini a tavola Giorgio e Caterina Calabrese, da genitori sensibili, hanno affrontato il problema a tutto campo perché le statistiche rivelano dati allarmanti evidenziando malattie, dall´obesità al diabete, nel bambino.

Negli USA le diete dannose hanno creato vere emergenze che hanno richiesto interventi pubblici nell´ambito sociale, scolastico e familiare per evitare un´ulteriore degenerazione del problema. E anche nel nostro Paese il futuro non è promettente viste le dilaganti abitudini alimentari a base di alimenti artificiali.

Nella stesura del volume Bambini a tavola Giorgio e Caterina Calabrese, lui esperto dietologo e lei, oltre che laureata in tecnica dell´alimentazione, mamma dei loro due bambini, si sono rivelati gli autori ideali per fornire ai tutti i genitori gli elementi scientifici e pratici onde offrire ai propri bambini un´alimentazione corretta e appropriata alla loro età. Evidenziando quali siano i problemi di salute che possono derivare da un´alimentazione sbagliata, in Bambini a tavola Giorgio e Caterina Calabrese, forti anche della loro esperienza diretta, non si limitano a fornire nozioni teoriche ma scendono sul piano pratico con suggerimenti spesso sorprendenti per la loro efficacia anche nei casi in cui il bambino si rivela ostile alle proposte alimentari della mamma.

L´aspetto psicologico del rapporto tra madre e figlio nell´ambito nutrizionale è affrontato dagli autori che rendono evidente come esso sia ambivalente. Infatti sia la madre che il figlio vivono stati di ansia, la prima perché si sente inadeguata e il secondo perché subisce un´accentuata pressione emotiva che lo può portare al totale rifiuto del cibo. Due genitori che dedicano il loro impegno scientifico a un tema importante perché gli errori dietetici nell´infanzia possono condizionare in senso negativo tutta la vita senza che si possano escludere anche eventi tragici.

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2019 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 23/07/2019 - Il sito appartiene a un'azienda privata e si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti