Indietro

Dr Paolo Santachè

Medico Chirurgo Specialista in Chirurgia Plastica

Menu
laurea

    Medicina e Chirurgia (1974)

    Specializzazione

    Chirurgia plastica (1977)

    Abilitazione

    Medicina e Chirurgia (1975)


Malaroplastica additiva: è l'aumento degli zigomi


Cos’è la malaroplastica additiva. La malaroplastica additiva è l’aumento dello zigomo.

 

No agli zigomi esagerati. Purtroppo molti quando si parla di aumento dello zigomo pensano a quegli zigomi ad albicocca che ogni tanto si vedono su certi personaggi sui giornali o nel cinema.
In quel caso di tratta di malaroplastica additiva esagerata ed esteticamente, diciamo, non soddisfacente.

 

Una malaroplastica corretta. Mediamente l’utilità della malaroplastica additiva è quella di riempire la parte anteriore dello zigomo che già verso i trent’anni tende a svuotarsi, creando un’ombra.
Allora, riempiendo questa parte, ma semplicemente con la quantità di tessuto che se ne è andato con gli anni, quindi semplicemente ripristinando una forma di zigomo che in un’età più giovane era già presente, si schiarisce questa zona, si toglie un’ombra di stanchezza e si dà un viso più luminoso.


Videointervista del: 06/11/2009


Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2020 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 83623320 - info@axelero.it

Aggiornato al 06/04/2020 - Il sito si finanzia con gli abbonamenti dei medici inserzionisti e non riceve finanziamenti dalla pubblicità o dalla visualizzazione di contenuti commerciali.
Il contenuto editoriale del sito non è influenzato dalle fonti di finanziamento.