Indietro

Emodialisi o dialisi: procedimento di purificazione del sangue per pazienti con insufficienza renale.

clicca per votare





Dialisi Dialisi Sangue Purificare il sangue Dialisi peritoneale Dialisi peritoneale


Scritto da

Daniela Gallotti, giornalista professionista (Ordine regionale della Lombardia)


Pubblicato il 05/08/2010

Modificato il 05/08/2010

Con il termine dialisi si indica un procedimento con cui si riescono a separare più sostanze disciolte in un liquido, grazie all'impiego di una membrana impermeabile che permette il passaggio di queste sostanze in una sola direzione. La dialisi viene impiegata in medicina per eliminare dal sangue eventuali sostanze tossiche, come l'urea o le scorie metaboliche: di fatto la dialisi svolge quella che normalmente è la funzione svolta dai reni e quindi li sostituisce in casi di insufficienza renale, in conseguenza per esempio di un avvelenamento, oppure di gravi patologie renali.

 

L'emodialisi o dialisi extracorporea.
La dialisi extracorporea o emodialisi viene effettuaata grazie a un rene artificiale, impiegato in casi di insufficienza renale grave oppure di blocco renale. Si tratta di un apparecchio che depura il sangue del paziente ed elimina le scorie metaboliche: il sangue viene fatto scorrere lungo un tubo di cellofan semimpermeabile, immerso in una soluzione dializzante di acqua, glucosio ed elettroliti: le sostanze tossiche attraversano la membrana e passano nella soluzione dializzante, senza risciogliersi nel sangue.
Il sangue, insomma, viene estratto dal paziente creando chirurgicamente una congiunzione tra una vena e un'arteria e iniettando una dose di eparina, un farmaco che impedisce al sangue di coagulare nel circuito extracorporeo. Di norma una seduta di emodialisi dura 4 ore e viene eseguita con una frequenza di tre volte alla settimana: per ogni seduta vengono impiegati almeno 120 litri di soluzione dializzante.

 

La dialisi peritoneale.
La dialisi peritoneale, invece, prevede che si immetta più volte al giorno del liquido nel peritoneo, la membrana sierosa che avvolge i visceri addominali: è proprio il peritoneo a svolgere la funzione di membrana semimpermeabile che la membrana di cellofan ha nella dialisi extracorporea. A differenza dell'emodialisi o dialisi extracorporea, la dialisi peritoneale ha un'applicazione più semplice (sono sufficienti due litri di soluzione dializzante) e può essere gestita anche a casa del paziente, magari con il supporto di un'eventuale assistenza domiciliare.

 



Fonti:

- Enciclopedia Treccani (Novecento) - Ist. della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani Ed. 1990 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- Enciclopedia della Medicina - DeAgostini Ed. 2010 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- L'Universale della Medicina - Garzanti Ed. 1995 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 04/12/2016