Indietro

L’oculistica si avvale di attrezzature ad alto livello tecnologico

clicca per votare





Oculistica Oculistica Prevenzione Prevenzione


Scritto da

Scripta Firenze Agenzia di comunicazione


Pubblicato il 16/09/2015

Modificato il 10/02/2010

L’oculistica è una disciplina medica specialistica impegnata nella prevenzione, nella diagnosi e nella cura delle malattie dell’occhio e nella correzione della vista, tramite la prescrizione di occhiali o lenti a contatto, e dei difetti refrattivi tramite chirurgia refrattiva.

 

Negli anni recenti i progressi di questa scienza hanno messo a disposizione procedure e attrezzature di alto livello tecnologico che consentono sia diagnosi sia interventi chirurgici e correttivi con esiti eccellenti.

 

Principali attività terapeutiche dell’oculistica.
Retina
- azoor (Acute Zonal Occult Outer Retinopathy) Retinopatia esterna occulta locale acuta
- daltonismo
- maculopatia di origine diabetica
- distacco della retina
- emeralopia
- retinite pigmentose
- retinopatia di origine diabetica
- sindrome di Aicardi: disfacimento del cervello, nel quale anche la retina è coinvolta

 

Corpo vitreo
- miodesopsie (visione di corpi mobili)
- sinchisi scintillante
- sollevamento del corpo vitreo (distacco del corpo vitreo): sintomo frequente la visione di corpi mobili

 

Cornea
- cheratite
- cheratocono
- trapianto di cornea e applicazioni di cellule staminali
- weroftalmia (mancanza di lacrimazione)

 

Cristallino
- afachia: assenza del cristallino
- cataratta: perdita di trasparenza del cristallino e relativa chirurgia
- lussazione del cristallino
- presbiopia


Mobilità oculare
- strabismo

 

Congiuntiva
- congiuntiviti di varia origine

 

Ottica e refrazione
- misurazione e correzione della vista con occhiali o lenti a contatto
- chirurgia refrattiva

 

Patologie particolari
- glaucoma (subentra perlopiù con pressione oculare interna elevata e può evolvere in cecità se non trattato)
- immunonopatologia oculare (in correlazione con l’AIDS)
- patologie oncologiche del bulbo oculare, dell'orbita e delle palpebre

 


La Neuroftalmologia studia le patologie della neuroretina o delle vie ottiche (nervo ottico, chiasma ottico, tratto ottico, nucleo genicolato laterale, radiazioni ottiche, corteccia cerebrale occipitale).

 

L’Oculista è laureato in medicina e chirurgia con la specializzazione in oculistica.



Fonti:

- Enciclopedia della Medicina Italiana - UTET - 2004





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 24/08/2017