La guida dinamica del
corpo umano
cerca
nell'atlante
cerca
nelle patologie

Atlante Anatomico » Patologie » CELIACHIA

CELIACHIA

La celiachia è una malattia infiammatoria cronica che interessa l’intestino tenue o piccolo intestino (duodeno, digiuno e ileo). I pazienti affetti da tale patologia sono intolleranti al glutine, alimento presente nel grano, nell’orzo, nella segale e nell’avena. Quando tali soggetti ingeriscono questa sostanza, il sistema immunitario reagisce producendo anticorpi che danneggiano e distruggono i villi intestinali (estroflessioni della parete dell’intestino che consentono di aumentare la superficie di assorbimento delle sostanze ingerite).

La funzione dei villi è quella di assorbire e metabolizzare le sostanze nutritive che vengono introdotte attraverso l’alimentazione e quindi trasportate nel sangue. La celiachia è diffusa in tutte le parti del mondo e si manifesta frequentemente in età infantile.

CAUSE

Le cause di tale patologia sono sconosciute, si pensa ci possa essere oltre ad una disregolazione del sistema immunitario, un’associazione con pregresse infezioni dell’apparato intestinale, di forti stress o di pregressi interventi chirurgici.

DIAGNOSI

La diagnosi si basa su un attento esame obiettivo che valuta le condizioni generali del paziente e sulla presenza di elevati livelli di autoanticorpi (anti-endomisio, anti-translutaminasi e anti-gliadina) presenti nel sangue. La diagnosi certa si ha quando si esegue la biopsia della seconda porzione del duodeno effettuata mediante la gastroscopia (introduzione di un tubicino lungo e sottile che attraverso la bocca arriva all’intestino tenue) che mostra la distruzione dei villi intestinali.

TERAPIA

L’unica terapia per tale malattia consiste nell’educare il paziente ad assumere una dieta priva di glutine ed a prevenire le temute conseguenze come osteoporosi ed anemia.

SINTOMI

I sintomi avvertiti dal paziente possono essere localizzati sia nell’apparato digerente sia in altre parti dell’organismo e i più tipici sono:

  • Gonfiore e dolore addominale
  • Perdita di peso
  • Dissenteria (perdita di feci acquose)
  • Malessere generale
  • Feci maleodoranti e grasse
  • Difficoltà di crescita nei bambini
  • Dolori articolari e muscolari
  • Convulsioni
  • Assenza di mestruazioni

Le complicanze possono essere: anemia (diminuzione della quantità di emoglobina nel sangue), osteoporosi (progressiva riduzione della densità ossea) e aborti spontanei.

I medici consultabili appartengono ad una libera scelta di abcsalute.it e non sono integrati nella sintergia "Atlante Anatomico Dinamico" con l'Università LA SAPIENZA

Consulta i medici

SANUM Studio Associato di Nutrizione Umana
Dietologia e nutrizionismo
Benevento (BN)
SANUM Studio Associato di Nutrizione Umana
Laurea: 12/2006 - Scienze Biologiche Molecolari 04/2009 - Scienze e Tecnologie Biomolecolari

Consulta gli articoli

Gastroenterologia interviene anche sulle malformazioni

La gastroenterologia si interessa dello studio e della cura delle malattie del tratto gastrointestinale.   Le procedure…

Pancreatite: infiammazione acuta, ricorrente o cronica del pancreas

La pancreatite è l’infiammazione del pancreas. La pancreatite acuta è una malattia improvvisa in cui il paziente…

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 11/12/2016