Indietro

Allergia al lattice: allergia al contatto con oggetti di lattice

clicca per votare





Lattice Allergia al lattice Guanti Oggetti uso medico iniezione adrenalina Adrenalina


Scritto da

Gaia Cortese, giornalista professionista (Ordine regionale della Lombardia)


Pubblicato il 04/08/2010

Modificato il 04/08/2010

Il lattice è un'emulsione complessa, lattiginosa e collosa che viene ricavata da piante e funghi e che, malgrado questa sua origine naturale, può scatenare una vera e propria allergia. L’allergia al lattice è causata dalla sensibilizzazione mediata da anticorpi IgE verso le proteine contenute nel lattice, che si manifesta con eruzioni cutanee localizzate nella parte del corpo dove è avvenuto il contatto (per esempio le mani) o generalizzate su altre parti del corpo. I sintomi più diffusi dell’allergia al lattice sono: orticaria, angioedema, rinite, asma, edema della glottide, congiuntivite e, nei casi più gravi, shock anafilattico. Si tratta di sintomi in alcuni casi simili ad altre allergie come quelle agli acari della polvere, al glutine, al latte o altra intolleranza alimentare.

 

Oggetti che possono scatenare l'allergia al lattice.
Gli oggetti in cui si trova il lattice sono diversi: manufatti ad uso domestico come cuscini, materassi, guanti, materassini ad aria e tende per docce; indumenti come scarpe di gomma e impermeabili; mezzi anticoncezionali come diaframma e preservativi. Ma il problema più grande riguarda tutti quegli oggetti per uso medico come guanti, cerotti, cateteri, il cui uso metterebbe in pericolo pazienti affetti già da altre patologie perché potrebbe scatenare reazioni da allergia al lattice. Esiste tuttavia una produzione di guanti alternativi, costituiti da polimeri sintetici che presentano caratteristiche simili a quelli del lattice naturale. Anche per quanto riguarda i preservativi, ormai sono commercializzati profilattici costituiti da polimeri sintetici.

 

Cosa fare se si soffre di allergia al lattice.
Nei soggetti che manifestano i sintomi dell’allergia al lattice la continua esposizione al lattice porta a un aumento del grado di sensibilità fino allo shock anafilattico. Queste persone devono evitare scrupolosamente l'esposizione al lattice nella loro vita quotidiana e in casi particolari come visite mediche e interventi chirurgici. È importante anche portare con sé una piastrina di riconoscimento, che indichi l'allergia al lattice, e una confezione di adrenalina da iniettarsi in caso di reazioni positive.



Fonti:

- Enciclopedia Treccani (Novecento) - Ist. della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani Ed. 1990 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- Enciclopedia della Medicina - DeAgostini Ed. 2010 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- L'Universale della Medicina - Garzanti Ed. 1995 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 04/12/2016