Indietro

Allergia ai farmaci FANS: allergia a farmaci antinfiammatori non steroidei

clicca per votare





Farmaci Farmaci antinfiammatori Labbra Sintomo dei Fans Nebulizzatore Sintomo dell'allergia


Scritto da

Gaia Cortese, giornalista professionista (Ordine regionale della Lombardia)


Pubblicato il 04/08/2010

Modificato il 04/08/2010

Per spiegare in cosa consiste l'allergia ai farmaci FANS è prima bene chiarire di che tipo di medicinali stiamo parlando. Con la sigla FANS si intendono infatti i farmaci antinfiammatori non steroidei, ossia quei farmaci che sono in grado di ridurre vari processi infiammatori dell’organismo, ma che non appartengono alla categoria dei farmaci con cortisone. I farmaci FANS interagiscono quindi come antinfiammatori, hanno un’azione analgesica e antipiretica, per cui combattono dolore e febbre. Tra i più diffusi farmaci FANS ci sono i salicilati, tra cui l’acido acetilsalicilico o ASA che rappresenta il principio attivo dell’aspirina, gli acidi acetici, gli acidi fenamici, gli acidi propionici, gli ossicamici e i pirazolonici. Anche la tachipirina è un farmaco FANS.

 

Allergia ai farmaci FANS: due tipologie di sintomi.
L’ingestione di questi farmaci può determinare in alcuni soggetti diversa sintomatologia se quest’ultimi sono allergici. I principali sintomi, infatti, possono essere di due tipi: orticaria, gonfiore di labbra, lingua, palpebre e anche genitali, edema della glottide e shock nel primo caso; asma, naso chiuso e starnuti frequenti nel secondo caso. Per diagnosticare l’allergia ai farmaci FANS si deve fare un test di intolleranza. Nel caso il paziente sia affetto da asma, prima di eseguire il test, occorre riportarlo a dei parametri normali tramite specifici farmaci. Il test è molto importante perché consente di capire il tipo di allergia del paziente per poter prescrivere farmaci antinfiammatori alternativi (di solito sono meglio tollerati nimesulide, paracetamolo e meloxicam).

 

Curare senza farmaci FANS.
Non c'è una terapia per curare l’allergia ai farmaci FANS ma ci sono terapie per curare senza farmaci FANS. Occorre innanzitutto evitare tutti i FANS, se non precedentemente testati, e poi evitare le vie di somministrazione diverse da quella orale e usare come analgesici gli oppiacei e i loro derivati, perché agiscono con un meccanismo diverso da quello dei farmaci FANS. Attenzione a particolari alimenti che contengono ASA: fragole, albicocche, pesche, mele, uva, meloni, ciliegie, arance, banane, lamponi, mirtilli, more, fichi, zucchine e insaccati.



Fonti:

- Enciclopedia Treccani (Novecento) - Ist. della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani Ed. 1990 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- Enciclopedia della Medicina - DeAgostini Ed. 2010 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- L'Universale della Medicina - Garzanti Ed. 1995 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 05/12/2016