Indietro

Mobbing: atteggiamento volto a destabilizzare l'equilibrio psicofisico della vittima

clicca per votare





mobbing Mobbing violenza psicologica Violenza psicologica rischio mobbing I rischi del mobbing


Scritto da Massimo Miliani, giornalista professionista (Ordine regionale della Lombardia)

Pubblicato il 05/08/2010

Modificato il 05/08/2010

Con il termine mobbing si racchiudono una serie di comportamenti caratterizzati da violenza psicologica e sistematica volta ad allontanare o destabilizzare una persona o un gruppo. Questa serie di atteggiamenti, presi singolarmente, non sono il più delle volte così gravi da costituire reato ma, data la loro natura sistematica e dato il fatto che sono spesso accompagnati da azioni vessatorie quali il demansionamento sul luogo di lavoro, possono a lungo andare danneggiare l'equilibrio psicofisico della vittima e quindi la sua salute.

 

Il mobbing sul lavoro è il più conosciuto.
Il posto di lavoro spesso è teatro di azioni di mobbing: viene utilizzato per indurre una persona non gradita a licenziarsi, magari per ritorsione in seguito al rifiuto di qualche proposta (sessuale o deontologicamente scorretta).
Per poter parlare di mobbing sul lavoro è necessario che gli episodi persecutori durino più di sei mesi e devono concludersi con l'allontanamento (spontaneo o meno) del lavoratore. Il mobbing lavorativo si distingue in due tipologie: mobbing gerarchico, commesso da un diretto superiore, e mobbing ambientale, commesso da un pari collega.

 

Sintomi molteplici, psichiatrici e fisiologici.
Il mobbing è la causa di diverse patologie psichiatriche ad andamento cronico, oltre che la causa di svariati danni biologici. Il più frequente rischio biologico è il disturbo dell'adattamento, ossia un insieme di sintomi ansioso-depressivi in reazione all'evento causa di stress. Tra le conseguenze si annoverano la perdita di autostima, depressione (che in numerosi casi può portare a tentativi di suicidio), insonnia e isolamento sociale. A livello fisiologico il mobbing può essere la causa di patologie debilitanti quali tachicardia, sudorazione fredda e gastrite.
Un'altra patologia psichiatrica in cui può sfociare un'azione di mobbing è la sindrome post traumatica da stress.

 



Fonti: - Enciclopedia Treccani (Novecento) - Ist. della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani Ed. 1990 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- Enciclopedia della Medicina - DeAgostini Ed. 2010 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- L'Universale della Medicina - Garzanti Ed. 1995 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link




Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 19/11/2017