Indietro

La chirurgia blefaroplastica interviene per esaltare gli occhi

clicca per votare





Borse occhi La Blefaroplastica Palpebra Via i segni del tempo Occhio L'intervento


Scritto da

Francesco S. Cantù, giornalista pubblicista (Ordine giornalisti della Lombardia) tessera N° 118321


Pubblicato il 06/10/2009

Modificato il 06/10/2009

La chirurgia blefaroplastica è un intervento di chirurgia plastica per eliminare gli abbassamenti delle palpebre e le borse degli occhi. È tra le più diffuse operazioni per cancellare i segni del tempo. Con la blefaroplastica si asportano pelle e grasso dalle palpebre superiori e inferiori. Si ricorre alla blefaroplastica quando le palpebre superiori presentano un eccesso di cute che provoca un abbassamento delle stesse. Nelle palpebre inferiori l’intervento è utile perché il difetto più comune sono le borse dovute a un accumulo di grasso orbitario.

 

Si possono operare di blefaroplastica le palpebre inferiori o quelle superiori, oppure tutte e quattro le palpebre nello stesso intervento. La chirurgia blefaroplastica dà un aspetto più giovane e meno stanco allo sguardo, riportando l’invecchiamento fisiologico della zona degli occhi indietro di alcuni anni.

 

Per la blefaroplastica superiore si esegue un incisione a circa 7-11 mm dal margine ciliare in modo che la cicatrice possa essere nascosta da una piega naturale. Dopo aver calcolato la cute da asportare, si traccia la linea di incisione superiore seguendo la forma dell’occhio. In anestesia locale si procede all’asportazione della cute e, se presenti, anche delle ernie di grasso. La coagulazione dei piccoli vasi è essenziale per evitare ematomi ed ecchimosi, la sutura è eseguita in filo non riassorbibile e viene rimossa dopo 4-5 giorni. Per la blefaroplastica inferiore si incide a circa 2 mm dal margine ciliare e, secondo le esigenze, viene asportata la cute in eccesso per evitare l’abbassamento innaturale della palpebra, oppure si asporta solo il grasso che causa la borsa, In certi casi si asportano sia la cute sia il grasso. 


Domande più frequenti

1. Quando occorre operarsi di blefaroplastica?
La blefaroplastica è indispensabile per quelle persone che hanno disturbi visivi a causa dell’abbassamento palpebrale. Oppure per ringiovanire un po’.

2. La blefaroplastica è una moda?
È un’operazione abbastanza diffusa. Molte persone ricorrono al bisturi per rivitalizzare il proprio sguardo.

3. Perché la blefaroplastica è diventata così diffusa?
Perché viviamo in un’epoca dove essere vecchi, soprattutto fisicamente, ha una valenza negativa. Perché oggi più che mai l’estetica conta molto, soprattutto per personaggi pubblici quali politici, attori, presentatori televisivi, ecc.

4. Quanto costa un’operazione di blefaroplastica?
Il costo dell'intervento può variare a seconda del chirurgo plastico a cui ci si rivolge, al tipo di struttura dove viene eseguito l'intervento e alla durata e complessità dello stesso. Solitamente varia da 1.900 a 4.000 Euro.

5. Che cosa si deve fare prima dell’intervento?
Di solito due settimane prima dell’operazione devono essere sospesi i farmaci contenenti acido acetilsalicilico quali l’aspirina e gli antinfiammatori. Gli esami del sangue richiesti sono: tempo di protrombina, tempo di tromboplastina parziale, conta delle piastrine. Deve essere eseguita una visita oculistica con test della lacrimazione.

6. Di che cosa deve tener conto il chirurgo?
Nella blefaroplastica superiore il chirurgo valuta la quantità di cute e grasso che deve essere asportata, evidenziando le eventuali diversità tra i due occhi e la presenza di un abbassamento della palpebra. Per le palpebre inferiori fa attenzione alla consistenza del loro sostegno e di quanto la sclera, ossia il bianco dell’occhio, rimane evidente nella visione diretta.

7. È un’operazione difficile da eseguire?
No, è abbastanza banale.

8. Quanto dura l’operazione?
Poche decine di minuti.

9. Dopo l’operazione come ci si sente?
Si avverte un dolore sopportabile agli occhi, ma nel giro di 24 ore scompare.

10. La fase post operatoria è delicata?
Non più di tanto, nei primi giorni sarà presente un discreto gonfiore e spesso delle soffusioni di sangue ecchimosi. Per alleviare il disagio al paziente i chirurghi consigliano un’applicazione nelle prime ore di garze con soluzione fisiologica fredda e quindi nei due giorni successivi garze bagnate di soluzione borica al 3% ogni 6-8 ore.




Fonti:

Rook A. "Textbook of Dermatology" - Fourth Edition Blackwell Scientific Publ. 1986
Caputo R., Monti M. "Manuale di Dermocosmetologia Medica" - Raffaello Cortina Editore 1995
A. Haynal, W.Pasini "Medicina Psicosomatica" - Ed. Masson, 1999
Crepaldi C., Baritussio A. "Trattato di Medicina Interna" - Ed. Piccin Nuova Libraria S.P.A., 2002
Beers M.H. "Il Manuale Merck per la Salute" - Raffaello Cortina Editore 2003
Kidd E.A.M., Smith B.G.N., Watson T.F.  "Pickerd's Manual of Operative Dentistry" - Eighth Ed. Oxford Univ. Press 2003
Janis J. E. "Essentials of Plastic Surgery" - QMP, Inc. 2006
Jackson T.L. "Moorfields Manual of Ophthalmology" - Mosby Elsevier Ed. 2007
Caruso A. "Manuale di ginecologia ed ostetricia" - CIC Ed. Intern. 2008
Harrison's "Principles of Internal Medicine" - Mc Graw-Hill Ed. 2008
AA.VV. "Enciclopedia della medicina" - De Agostini 1990
Rothenberg Robert E. "Enciclopedia della medicina" - Garzanti 1998
Galimberti U. "Enciclopedia di psicologia" - Garzanti 1999





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 04/12/2016