Indietro

L'otite acuta un'infiammazione dell'orecchio

clicca per votare





Orecchio L'otite Condotto uditivo Mal d'orecchi Diagnosi orecchio Visita specialistica


Scritto da

Francesco S. Cantù, giornalista pubblicista (Ordine giornalisti della Lombardia) tessera N° 118321


Pubblicato il 08/10/2009

Modificato il 08/10/2009

L’otite è l’infiammazione dell'orecchio e può essere causata da un'infezione da batteri, virus o funghi. A seconda della parte dell'orecchio che è interessata si parla di otite esterna, a carico del condotto uditivo esterno, o di otite media, quando colpisce l'orecchio medio, ovvero il timpano e/o la catena degli ossicini.


L'otite esterna insorge spesso dopo il contatto con acque infettate da batteri o più raramente da funghi, ma può essere causata anche da allergia, foruncoli, corpi estranei o abrasioni a carico del condotto uditivo, provocate spesso da pratiche d’igiene maldestre o invasive. L'otite media è dovuta a infezioni virali o batteriche e spesso è secondaria a infezioni a carico del naso o della gola che si propagano attraverso il faringe e la tuba di Eustachio. Alcune forme di otite media cronica possono essere dovute a ostruzioni della tuba di Eustachio, in seguito soprattutto a un otite media sierosa di natura allergica.


L'otite esterna si manifesta con dolore all'orecchio, che peggiora toccando la regione tragica, pretragica e il padiglione auricolare, con diminuzione dell'udito. Nelle forme micotiche (da funghi) spesso è presente il prurito, con secrezioni dal condotto uditivo. Nell'otite media si ha dolore, con una perdita della capacità uditiva, febbre e fuoriuscita di pus giallo o giallo-verdastro dall'orecchio. Nelle forme più gravi si possono produrre danni al timpano con deformazioni e perforazioni. La diagnosi di otite viene posta sulla base dei sintomi, dell'esame obiettivo e dell’otoscopia. Nei casi di otite media si possono eseguire i test audiometrici e la timpano metrici per valutare le condizioni del timpano e la capacità uditiva residua. Per l'otite esterna sono sufficienti medicamenti per uso locale, come le gocce otologiche, contenenti antibiotici e sostanze anestetiche per ridurre il dolore. 


Domande più frequenti

1. Che cosa s’intende per otite media?
Questo termine non è legato alla gravità dell’infezione, ma alla sua sede, quella dell’orecchio medio, costituita dal timpano e dalla catena degli ossicini.

2. Ci possono essere delle otiti senza febbre e senza dolore?
Sì, pertanto ci si accorge dell’infezione per una riduzione dell’udito o per lo scolo di materiale purulento o emorragico dall’orecchio.

3. È dannoso pulire le orecchie con i cotton fioc?
Questo strumento è innocuo solo se è utilizzato per detergere l’ostio esterno del condotto uditivo esterno, ma non deve mai essere introdotto nel canale perché, oltre a spingere verso il timpano il tappo mucoso, impedendone la naturale e graduale fuoriuscita, potrebbe provocare una perforazione della membrana timpanica.

4. Bisogna andare spesso dall’otorino a farsi estrarre il tappo di cerume?
Una visita di controllo annuale è sufficiente in assenza di patologie e lo specialista valuterà il da farsi. Se però si ha la sensazione di avere l’orecchio “pieno” e un calo dell’udito, è possibile che debba essere necessaria una pulizia, ma sempre dallo specialista. Evitare il “fai da te”!

5. Quando si ha dolore all’orecchio che cosa si deve fare?
Si deve cercare di mantenere il capo in posizione eretta, per esempio dormendo con due cuscini e si possono assumere degli antidolorifici per bocca, senza introdurre gocce o trattamenti locali, prima di aver effettuato una visita otologica, per escludere eventuali perforazioni timpaniche.

6. È possibile che ci siano delle otiti da “piscina”?
È un’evenienza molto frequente soprattutto nei bambini, specialmente dopo bagni e tuffi prolungati in piscine “casalinghe”, dove la disinfezione non è mai ottimale anche a causa dell’alta temperatura dell’acqua.

7. In questi casi allora che cos’è consigliabile?
È fondamentale l’uso di tappi e di cuffie che proteggano le orecchie. Inoltre, a fine bagno è necessario sciacquare abbondantemente i condotti uditivi con acqua corrente a temperatura ambiente o con soluzione fisiologica.

8. D’inverno è pericoloso portare i bambini in piscina?
Le otiti si sviluppano perché le orecchie e i capelli non vengono asciugati convenientemente, ma una bella fonatura, un cappellino di lana che copra le orecchie e una sciarpa sulla bocca che evita infezioni alla gola e otiti secondarie, sono un’ottima difesa.

9. Che cosa s’intende per otite sierosa?
In genere si tratta di un’otite allergica con secrezione di natura non purulenta, ma sierosa, ovvero di un liquido lievemente denso e trasparente.

10. Esistono le otiti croniche?
Quando un’infezione dura da oltre sei mesi si parla di infezione cronica e ciò vale anche per le otiti, che possono essere anche ricorrenti, se ci sono episodi che si ripetono 3-4 volte all’anno, con periodi di remissione.




Fonti:

Rook A. "Textbook of Dermatology" - Fourth Edition Blackwell Scientific Publ. 1986
Caputo R., Monti M. "Manuale di Dermocosmetologia Medica" - Raffaello Cortina Editore 1995
A. Haynal, W.Pasini "Medicina Psicosomatica" - Ed. Masson, 1999
Crepaldi C., Baritussio A. "Trattato di Medicina Interna" - Ed. Piccin Nuova Libraria S.P.A., 2002
Beers M.H. "Il Manuale Merck per la Salute" - Raffaello Cortina Editore 2003
Kidd E.A.M., Smith B.G.N., Watson T.F.  "Pickerd's Manual of Operative Dentistry" - Eighth Ed. Oxford Univ. Press 2003
Janis J. E. "Essentials of Plastic Surgery" - QMP, Inc. 2006
Jackson T.L. "Moorfields Manual of Ophthalmology" - Mosby Elsevier Ed. 2007
Caruso A. "Manuale di ginecologia ed ostetricia" - CIC Ed. Intern. 2008
Harrison's "Principles of Internal Medicine" - Mc Graw-Hill Ed. 2008
AA.VV. "Enciclopedia della medicina" - De Agostini 1990
Rothenberg Robert E. "Enciclopedia della medicina" - Garzanti 1998
Galimberti U. "Enciclopedia di psicologia" - Garzanti 1999





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 09/12/2016