Indietro

Fibromialgia: dolore muscolare cronico diffuso, associato a rigidità

clicca per votare





Fibromialgia: dolore muscolare cronico diffuso, associato a rigidità Fibromialgia: dolore muscolare cronico diffuso, associato a rigidità Fibromialgia: dolore muscolare cronico diffuso, associato a rigidità Fibromialgia: dolore muscolare cronico diffuso, associato a rigidità Fibromialgia: dolore muscolare cronico diffuso, associato a rigidità Fibromialgia: dolore muscolare cronico diffuso, associato a rigidità


Scritto da

Massimo Miliani, giornalista professionista (Ordine regionale della Lombardia)


Pubblicato il 04/08/2010

Modificato il 04/08/2010

La fibromialgia, o sindrome di Atlante, è una sindrome caratterizzata da dolore muscolare cronico diffuso, associato a rigidità. Le possibili cure sono oggetto di continua evoluzione così come lo studio delle cause: si pensa, infatti, che tale patologia possa essere compatibile con la tipologia di attività lavorativa svolta dal soggetto debilitato.
Definiamo oggi fibromialgia l'insieme di sintomi e di forme patologiche acute che un tempo venivano raccolti sotto il nome generico di fibrosite: più nel dettaglio di parla di tendinite se il dolore è associato ai tendini, di tenosinovite se sono interessate le guaine sinoviali e di borsite se sono le borse articolari a soffrire.

 

Sintomi della fibromialgia.
I sintomi che interessano un malato di fibromialgia sono molteplici. Innanzitutto questa patologia è caratterizzata, soprattutto al risveglio e se si rimane fermi nella stessa posizione per troppo tempo, dall'insorgere di una rigidità generale all'altezza del dorso o a livello lombare. Al dolore cronico, che si presenta a intervalli, si associano spesso disturbi dell’umore e in particolare del sonno, nonché astenia, ovvero perdita di forza e brillantezza fisica. Altre due caratteristiche tipiche della fibromialgia sono la sua immunità all'effetto degli antidolorifici e il carattere migratorio dei dolori.
Ancora oggi i criteri di diagnosi della fibromialgia sono ancora quelli stabiliti dall'American College of Rheumatology, che nel 1990 stilò una mappa di 18 tender points: il dolore alla pressione di almeno 11 di queste 18 aree tensive è il carattere distintivo della diagnosi della fibromialgia rispetto a patologie simili.

 

Medicina alternativa e terapia farmacologica.
I trattamenti per la fibromialgia sono di varia natura e variano a seconda del fatto che la fibromialgia sia di una nuova forma oppure recidivante. Attualmente esistono due tipi di trattamento, uno naturale e uno farmacologico: la terapia naturale consiste in un riposo assoluto nei primi giorni in cui si manifesta la malattia (mai, però, costringere il paziente all'immobilità totale), per non ampliare il sintomo di rigidità già presente; in seguito a questo periodo di scarico, si dovrebbe esercitare un po’ di stretching. Alcuni fibromialgici traggono beneficio da blande sedute di fisioterapia. Per quanto riguarda la terapia farmacologica si utilizzano spesso antidolorifici, antidepressivi, farmaci oppiacei o gli integratori di calcio.



Fonti:

- Enciclopedia Treccani (Novecento) - Ist. della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani Ed. 1990 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- Enciclopedia della Medicina - DeAgostini Ed. 2010 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- L'Universale della Medicina - Garzanti Ed. 1995 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 06/12/2016