Indietro

Craving: il bisogno irrefrenabile di procurarsi la droga

clicca per votare





Dipendenza Craving Ricordare l'assunzione Il luogo Craving Dipendenza psicologica


Scritto da

Daniela Gallotti, giornalista professionista (Ordine regionale della Lombardia)


Pubblicato il 16/09/2015

Modificato il 01/09/2010

Il fenomeno denominato craving è il bisogno impellente e irrefrenabile di una persona dipendente da sostanze stupefacenti di reperire e consumare tale sostanza.
Il craving, al contrario di quello che si può pensare, non è un fenomeno legato necessariamente alla dipendenza fisica. Questo desiderio è più un bisogno psicologico che sottostà a ben definite modalità di insorgenza. I sintomi del craving sono una sommatoria di stati di alterazione psichica comportamentale e fisica.

 

Il craving può essere scatenato da un ricordo
Il semplice ricordo di un luogo o di una persona legati all'assunzione della sostanza stupefacente porta a scatenare il bisogno irrefrenabile di ricreare una situazione favorevole all'utilizzo della sostanza. Gli aspetti fondamentali del craving possono essere riassunti in: attrazione verso le situazioni favorevoli all'assunzione, presenza di sintomi fisici, psicologici e cognitivi. Attuazione compulsiva di comportamenti, anche criminosi, volti alla ricerca delle sostanze stupefacenti e evitamento di qualsiasi situazione che comporti una condizione di astinenza.

 

I farmaci possono essere d'aiuto
Per quanto riguarda il craving causato da dipendenza da stimolanti del sistema nervoso quali la cocaina e le anfetamine , alcuni studi scientifici hanno scoperto l'utilità di un trattamento farmacologico a base di sostanze dopamino-antagoniste, ossia in grado di eliminare l'attività del neurotrasmettitore di dopamina all'interno del corpo (gli stimolanti come la cocaina, infatti, agiscono causando un'iperproduzione di dopamina nel sistema nervoso, causa di stati d'euforia ed eccitazione). Nel caso dell'alcolismo, invece, si possono ottenere buoni risultati somministrando farmaci serotoninergici (la serotonina è un neurotrasmettitore implicato nella regolazione dell'umore). Il craving più complesso da trattare è quello scatenato da sostanze oppiacee potenti come l'eroina che oltre al bisogno psicologico forte aggiunge anche la necessità fisica di evitare o prre fine alle violente crisi d'astinenza.



Fonti:

- Enciclopedia Treccani (Novecento) - Ist. della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani Ed. 1990 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- Enciclopedia della Medicina - DeAgostini Ed. 2010 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- L'Universale della Medicina - Garzanti Ed. 1995 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 11/12/2016