Indietro

La precoce abitudine all'alcol è in netto aumento in Italia

clicca per votare





Precoce avvio all'alcol L'alcol in età precoce Alcol e minori I minorenni in aumento nel consumo di alcol Abuso alcolico Gli effetti tossici dell'alcol


Scritto da

Felicita Scardaccione giornalista pubblicista (Ordine regionale della Puglia)


Pubblicato il 12/10/2009

Modificato il 12/10/2009

L’Italia presenta una minor frequenza di abusi alcolici, il più basso consumo medio giornaliero di alcol, ma la più precoce frequenza di avvio all’abitudine all’alcol con una media di 12,2 anni rispetto ai 14,6 dell’Unione Europea. In breve, in Italia s’inizia prima con l’abitudine al bere.

 

Secondo le stime dell’Osservatorio Nazionale Alcol- OssFAD dell’Istituto Superiore della Sanità, sono circa 800.000 i giovani tra i 14-16 anni al di sotto dell’età legale che dichiarano di avere l’abitudine all’alcol rappresentando così il 40% dell’intera popolazione italiana compresa appunto tra i 14 e 16 anni. Nel contempo è stata anche rilevata una crescita dell’abitudine all’alcol fuori pasto, crescita per entrambi i sessi più forte nella fascia compresa tra i 18 e i 39 anni, mentre si posiziona al secondo posto la fascia dei giovani d’età compresa tra i 14 e i 17 anni: tra quest’ultimi le donne presentano senza alcun dubbio il più forte incremento di abitudine all’alcol fuori pasto con una differenza che ammonta a 4,7 punti percentuali per esempio tra il 2002 e il 2003.

 

Altro dato: secondo infatti i dati dell’indagine “Eurobarometro” 2002 della Commissione Europea, l’Italia, seconda solo al Portogallo, è una delle nazioni in cui risulta il numero più elevato di giorni in cui c’è l’abitudine all’alcol, a dispetto della più bassa concentrazione del consumo nei singoli giorni. Il che appare correlato all’abitudine all’alcol, tipicamente nostra, di bere vino a tavola. Ma non per questo va dimenticato che soprattutto tra i giovani tra i 15 e i 35 anni prevalgono poi le diagnosi di abuso alcolico e gli effetti tossici dell’alcol.



Fonti:

Relazioni di Emanuele Scafato
(Presidente della Sia - Società Italiana Alcologica)

Ha collaborato:
Gaetano Deruvo
(Presidente della SITD Puglia - Sezione Regionale Pugliese della Società Italiana Tossico Dipendenze)





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 11/12/2016