Indietro

A/H1N1 Bimbi la trasmettono 3 volte di più a coetanei di stesso sesso

clicca per votare





Tendenza fotografata da studio esperti USA-GB su pandemia tra sessi uguali

Influenza infantile Influenza infantile


Scritto da

Adnkronos


Pubblicato il 16/02/2011

Modificato il 16/02/2011

Da maschietto a maschietto, da femminuccia a femminuccia. E' così che, nella maggior parte dei casi, si è trasmessa l'influenza suina, quella da virus A/H1N1, durante la pandemia del 2009. Uno studio portato avanti da esperti dell'Imperial College di Londra (Gb), dei Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) americani e del Pennsylvania Department of Health (Usa), dimostra infatti che questo microrganismo, ormai 'declassato' a stagionale e che ha messo a letto centinaia di migliaia di piccoli italiani in questi mesi, viene trasmesso dai bimbi prevalentemente ai coetanei dello stesso stesso.

Come riporta la rivista 'Proceedings of the National Academy of Sciences', l'indagine ha preso in considerazione 370 alunni di scuole elementari della Pennsylvania, mettendo in evidenzia che la trasmissione del virus è più intensa fra bambini della stessa classe, ma non per forza fra quelli che siedono vicini nel banco di scuola: l'elemento che più influisce sulle chance di 'incappare' nell'A/H1N1 è se il compagno appartiene allo stesso sesso del bambino malato.

I risultati delle analisi hanno infatti rivelato che un bimbo ha il triplo delle possibilità di trasmettere il virus a un coetaneo del suo stesso sesso, rispetto a un piccolo del sesso opposto. I ricercatori infine anche scoperto che il tasso di trasmissione è di circa cinque volte superiore tra i compagni di classe che tra i bambini in una classe diversa dello stesso grado, e di circa 25 volte superiore rispetto a bambini di grado scolastico diverso.



Fonti:

AdnKronos Salute (Agenzia Giornalistica di Comunicazione)

Per approfondimenti Vedi Link





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 04/12/2016