Indietro

Al via progettazione farmaci contro superbatteri resistenti ad antibiotici

clicca per votare





Un particolare ceppo di batteri si è evoluto fino a diventare resistente agli antibiotici

Al via progettazione farmaci contro superbatteri resistenti ad antibiotici Al via progettazione farmaci contro superbatteri resistenti ad antibiotici


Scritto da

AdnKronos Salute (Agenzia Giornalistica di Comunicazione)


Pubblicato il 10/05/2011

Modificato il 10/05/2011

La ricerca della Penn State University, che sarà pubblicata su 'Science' (nella versione online 'Science Express'), rappresenta un passo fondamentale verso la progettazione di composti mirati per prevenire le infezioni da "superbatteri", microrganismi resistenti ai medicinali e dunque difficili da sconfiggere. Il team diretto da Squire Booker ha iniziato a studiare una proteina prodotta da un recente "superbug". Booker spiega che alcuni studi genetici hanno rivelato come lo - un patogeno batterico - si fosse evoluto 'dotandosi' di un nuovo gene chiamato CFR. La proteina creata da questo gene aveva un ruolo chiave nei meccanismi di resistenza ai farmaci. In seguito lo stesso gene è stato trovato in un ceppo di Stafilococco Aureo, causa di numerose infezioni antibiotico resistenti.

 

Poiché questo gene spesso si trova all'interno di un elemento mobile del DNA cellulare, si può spostare facilmente da un agente patogeno non umano (come il primo) ad altre specie che infettano l'uomo. "Il gene, che è stato trovato in campioni di Stafilococco Aureo isolati in Stati Uniti, Messico, Brasile, Spagna, Italia e Irlanda, rende questi batteri resistenti a sette classi di antibiotici", spiega Booker. Chiaramente, i batteri con questo gene hanno un vantaggio. "Tuttavia, fino ad ora, il processo con cui la proteina" nel mirino "alterava la struttura genetica dei batteri non era chiaro". Ora, invece, il team ha fotografato "in 3D quello che accade a livello molecolare". Insomma, in che modo i batteri superano in astuzia gli antibiotici, proprio grazie alla proteina CFR e al suo ruolo in un processo chiamato . Il prossimo passo del team sarà quello di utilizzare queste informazioni per progettare nuovi composti che potrebbero funzionare in combinazione con i 'classici' antibiotici.



Fonti:

Science 27 May 2011: Vol. 332 no. 6033 pp. 1089-1092 - DOI: 10.1126/science.1205358

Per approfondire Vedi Link





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 04/12/2016