Indietro

“Cibi spazzatura” possono gettare nella depressione

clicca per votare





La depressione si combatte dal menù

Cibo grasso Cibo grasso


Scritto da

Adnkronos


Pubblicato il 27/01/2011

Modificato il 27/01/2011

Tristi e depressi per via delle scorpacciate di fritti, dolci e grassi? Secondo i ricercatori delle Università di Navarra e di Las Palmas de Gran Canaria, infatti, il consumo di grassi trans e saturi aumenta il rischio di depressione. Mentre l'olio d'oliva sembra proteggere contro il male oscuro. Le conclusioni dei ricercatori spagnoli arrivano dopo uno studio condotto su 12.059 volontari nel corso di sei anni. Tutti sono stati monitorati attentamente: i ricercatori hanno registrato dieta, stile di vita e umore di ogni soggetto all'inizio del progetto, a metà e alla fine.

Scoprendo che, nonostante all'avvio dello studio nessuno soffrisse di depressione, al termine fra i volontari erano stati diagnosticati 657 nuovi casi di questa malattia. Dati alla mano, i soggetti che seguivano una dieta ricca di grassi trans sono risultati fino al 48% più a rischio di depressione, rispetto a quelli che seguivano una dieta più salutare. Non solo: sembra che l'effetto su umore e psiche di patatine fritte, bomboloni e affini sia "legato alla dose", spiega Almudena Sanchez-Villegas dell'Università de Las Palmas. Insomma, più cibi spazzatura si ingurgitano, più è alto il pericolo di depressione. Al contrario, analizzando l'effetto dei grassi polinsaturi, presenti in pesce e olii vegetali, i colleghi dell'Università di Navarra hanno scoperto che questo tipo di grassi "insieme all'olio d'oliva, è associato a un ridotto rischio di depressione", dice Miguel Angel Martinez-Gonzalez. Dunque per proteggersi dal male oscuro è meglio pensare bene al menù.



Fonti:

AdnKronos Salute (Agenzia Giornalistica di Comunicazione)

Per approfondire Vedi Link





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2012 - 2013
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Aggiornato al 02/10/2014