Indietro

Come autogestire il diabete: imparare l’autocontrollo della malattia

clicca per votare





In vacanza per imparare ad autogestire il diabete

Come autogestire il diabete: imparare l'autocontrollo della malattia Come autogestire il diabete: imparare l’autocontrollo della malattia


Scritto da

AdnKronos Salute (Agenzia Giornalistica di Comunicazione)


Pubblicato il 29/06/2011

Modificato il 29/06/2011

Un centinaio fra bambini diabetici della Romagna e accompagnatori sono partiti per un campo scuola a Castiglione della Pescaia, in Toscana, per conoscere e apprendere le tecniche per autogestire il diabete nella vita di tutti i giorni. Per un'intera settimana - spiega l'AUSL di Cesena in una nota - a prendersi cura dei ragazzi che hanno dai 9 ai 18 anni, e soprattutto a insegnare loro l'autocontrollo della malattia in un contesto sereno e spensierato come quello di una vacanza al mare, è stata Tosca Suprani dell'Unità Operativa di Pediatria del Bufalini di Cesena con l'aiuto di medici di Rimini, Ravenna e Forlì.

 

Nello specifico, i giovani partecipanti hanno imparato a regolare le dosi di insulina sul rilievo pluriquotidiano della glicemia, ad adattare una dieta adeguata, anche in base al tipo di attività fisica praticata, e a riconoscere e prevenire eventuali episodi ipoglicemici.

Novità di quest'anno è stato il progetto 'Diabete, sport e nuove tecnologie': per la prima volta in Italia, durante il campo estivo è stato valutato l'impatto delle nuove tecnologie usate dai pazienti diabetici, quali i microinfusori e i registratori in continuum della glicemia, durante l'attività sportiva. "Anche i bambini diabetici - afferma Suprani - se ben curati e soprattutto ben istruiti a prendersi cura di sè possono condurre una vita perfettamente normale, attività fisico-sportiva compresa, come quella dei loro coetanei sani.

 

Il progetto 'Diabete, sport e nuove tecnologie' ha voluto verificare la compatibilità fra l'uso delle nuove tecnologie e l'attività sportiva al fine di migliorare l'adeguamento della dose insulinica e quindi il controllo glicemico durante l'esercizio fisico, anche intenso. Il progetto, molto impegnativo, ha visto il coinvolgimento di personale medico e sanitario e preparatori atletici".



Fonti:

Per Approfondire: Vedi Link





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 07/12/2016