Indietro

Fertilità maschile: i consigli dell’esperto

clicca per votare





Dieci regole d'oro per difendere la fertilità maschile

Fertilità maschile: i consigli dell'esperto Fertilità maschile: i consigli dell’esperto


Scritto da

AdnKronos Salute (Agenzia Giornalistica di Comunicazione)


Pubblicato il 21/03/2011

Modificato il 28/03/2011

Andrea Lenzi, Direttore del Dipartimento di Fisiopatologia Medica ed Endocrinologia alla Sapienza Università di Roma, ha illustrato le semplici indicazioni per preservare la fertilità maschile:

 

1) Evitare sempre il fumo e le droghe. Il fumo, infatti, oltre a danneggiare l'intero sistema cardiovascolare, crea danni specifici alle arterie che portano sangue e pressione al pene concorrendo a determinare i disturbi dell'erezione. Tutte le droghe inoltre, sia leggere che pesanti, influenzano negativamente la fertilità. Gli anabolizzanti diffusi nelle palestre possono indurre la riduzione dei testicoli, scomparsa degli spermatozoi, perdita di capelli, crescita del seno e tumori al fegato.

 

2) No all'abuso di alcol. Danneggia sia la capacità sessuale - ha spiegato l'esperto - che la fertilità. In caso di cirrosi, favorisce la trasformazione degli ormoni maschili in femminili, ostacolando la fertilità. Inoltre l'alcol agisce direttamente sulla funzione del testicolo, riducendo la produzione di testosterone e di spermatozoi.

 

3) Scegli un'alimentazione sana, tieni sotto controllo il tuo peso e fai un'adeguata attività fisica. Evita di assumere cibi ricchi di grassi e spezie, riduci la quantità di caffè e the. L'obesità determina uno squilibrio ormonale con una diminuzione del principale ormone maschile, il testosterone, e un aumento degli ormoni femminili: gli estrogeni.

 

4) Adotta un sano comportamento sessuale. Evita i rapporti occasionali poiché potrebbero esporti al pericolo di contrarre infezioni a trasmissione sessuale (Aids, epatiti, gonorrea, sifilide) che possono compromettere lo stato di fertilità. L'utilizzo del preservativo può ridurre i fattori di rischio.

 

5) Osserva una corretta igiene intima. Lava almeno due volte al giorno la regione genitale abbassando completamente la pelle del prepuzio e adoperati affinché l'igiene personale faccia parte del tuo stile di vita quotidiano.

 

6) Attento allo stress. E' un nemico della sessualità: l'eccesso di adrenalina che ne deriva può produrre disturbi erettivi transitori.

 

7) No agli indumenti troppo stretti. Anche l'abbigliamento intimo ha la sua importanza, preferisci materiali naturali e capi comodi.

 

8) No al telefono cellulare sempre nella tasca dei pantaloni. Le radiofrequenze sembrano ridurre la motilità degli spermatozoi del 20%.

 

9) Esegui periodicamente l'autopalpazione dei testicoli. Con questa semplice manovra si può individuare il tumore del testicolo, neoplasia rara ma più frequente tra i 15 e 40 anni e facilmente curabile se diagnosticata precocemente. Non trascurare mai un dolore ai testicoli.

 

10) Dopo i 18 anni di età inizia ad aver cura della tua salute andrologica, parlando con il tuo medico di fiducia che ti saprà informare e indirizzare da uno specialista. La visita specialistica in giovane età serve ad individuare eventuali patologie pregresse capaci di ridurre la fertilità. A questa età potrebbe essere utile eseguire un esame del liquido seminale poiché l'infertilità di coppia è maschile nel 50% dei casi", ha concluso Lenzi.



Fonti:

Per approfondire: Vedi Link





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 03/12/2016