Indietro

Gli esperti dopo studio DNA, integratori alleati della bellezza

clicca per votare





Dalla scienza, nuove tecnologie contro l'invecchiamento

Risultati studio del DNA Risultati studio del DNA


Scritto da

AdnKronos Salute (Agenzia Giornalistica di Comunicazione)


Pubblicato il 03/03/2011

Modificato il 03/03/2011

I dermatologi plastici confermano: gli integratori alimentari, prescritti dopo lo studio del DNA e secondo i reali bisogni del paziente, sono efficaci. La dermatologia plastica, dunque, si arricchisce di nuovi saperi quali la nutrigenomica e la nutrilipidomica che, insieme alle nuove tecnologie, aiutano lo specialista nell'identificare la migliore strategia per contrastare l'invecchiamento cutaneo. Di tutto questo di parlerà, a partire da domani, al secondo meeting Internazionale della società scientifica ISPLAD (International-Italian Society of Plastic-Regenerative and Oncologic Dermatology), che aprirà i suoi lavori a Roma.

"L'obiettivo - spiega Bruno Mandalari, responsabile del Dipartimento di Nutrigenomica ISPLAD che coordina un gruppo di lavoro, che negli ultimi tre anni ha condotto studi di genomica applicati all'invecchiamento cutaneo su 500 pazienti residenti a Milano - è stato quello di identificare geni e varianti genetiche associabili ad alterazioni metaboliche e malattie multifattoriali comuni nell'uomo durante l'invecchiamento".

"Ciò può comportare, per gli individui che presentano queste suscettibilità, un rischio più elevato rispetto al resto della popolazione. Grazie al processo tecnologico che ha reso possibile questo progetto - prosegue l'esperto - saremo presto in grado di conoscere un po' di più la nostra conformazione biologica e attuare una prevenzione adeguata a tutte quelle situazioni che possono 'sabotare' nel tempo i nostri metabolismi cellulari consentendo lo sviluppo di terapie mirate per i diversi fenotipi di invecchiamento. Con l'analisi del DNA già oggi si può arrivare all'identificazione di una buona parte dei polimorfismi coinvolti nei processi dell'invecchiamento, quali ad esempio l'attività di riparazione del DNA e l'infiammazione cellulare, reazioni fortemente implicate nell'invecchiamento fisiologico delle nostre cellule", conclude Mandalari.



Fonti:

Per approfondire Vedi Link





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 03/12/2016