Indietro

Grasso nelle arterie: scoperta la principale causa dell’aterosclerosi

clicca per votare





Grasso nelle arterie: scoperta la principale causa dell'aterosclerosi Grasso nelle arterie: scoperta la principale causa dell’aterosclerosi


Scritto da

AdnKronos Salute (Agenzia Giornalistica di Comunicazione)


Pubblicato il 20/01/2012

Modificato il 20/01/2012

I ricercatori del NYU Langone Medical Center (New York) hanno scoperto una delle principali cause di aterosclerosi, l'accumulo di materiale grasso in un'arteria.
Lo studio, pubblicato online da Nature Immunology, illustra come i macrofagi, cellule che causano diversi tipi di malattia e che si accumulano nelle arterie, contribuiscono allo sviluppo di questa specifica patologia.

Kathryn J. Moore, ricercatrice nella struttura, ha spiegato: "Abbiamo scoperto che i macrofagi accumulati nelle placche secernono una molecola chiamata netrina-1. Il nostro studio mostra che questa molecola blocca la normale migrazione dei macrofagi fuori delle arterie, provocando così queste cellule ad accumularsi e a promuovere la progressione dell'aterosclerosi".
I macrofagi sono inviati nelle arterie da parte del sistema immunitario con il compito di ripulirle dal colesterolo. Tuttavia, quando si accumulano possono dare una risposta dannosa e provocare una reazione infiammatoria.
I macrofagi si gonfiano, infatti, fino a diventare una componente della placca depositata nelle pareti delle arterie. Fino a ora il motivo per cui i macrofagi erano così abbonanti nelle arterie era sconosciuto.
Gli esperimenti dimostrano che l'eliminazione genetica della netrina-1 comporta una riduzione dei macrofagi nella placca arteriosa, riducendo al minimo il rischio di aterosclerosi.

Lo studio svolto al Langone Medical Center si è concentrato sul controllo dei movimenti dei macrofagi all'interno e all'esterno delle placche utilizzando una tecnica di monitoraggio a fluorescenza.
"Il nostro studio - ha spiegato Janine M. van Gils, autore principale dello studio - identifica la netrina-1 come nuovo bersaglio per futuri interventi terapeutici per il trattamento di aterosclerosi e malattie cardiovascolari.
Questa scoperta fornisce nuovi indizi per aiutare a ridurre la quantità di placca nelle arterie e la minaccia di aterosclerosi, una delle principali cause di mortalità nei Paesi occidentali.
Lo sviluppo di una nuova strategia per diminuire l'accumulo dei macrofagi nella placca offre grandi promesse per ridurre l'occorrenza di eventi cardiaci fatali".



Fonti:

Per Approfondire: Vedi Link





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 04/12/2016