Indietro

In arrivo un nuovo farmaco per la terapia della depressione

clicca per votare





In arrivo un nuovo farmaco per la terapia della depressione In arrivo un nuovo farmaco per la terapia della depressione


Scritto da

AdnKronos Salute (Agenzia Giornalistica di Comunicazione)


Pubblicato il 04/08/2012

Modificato il 04/08/2012

In Texas, un gruppo di ricercatori ha scoperto una proprietà antidepressiva in un ormone con proprieta' anti-diabetiche.

Lo studio è stato pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences il razionale di questo lavoro fonda le sue basi sull’osservazione che tutti i tipi di antidepressivi attualmente usati incrementano il rischio di diabete di tipo 2

L’adiponectina è secreta dal tessuto adiposo e rende l’organismo sensibile all'azione dell'insulina. E’ stato indotto stress a dei topolini per 14 giorni, valutando poi l'effetto delle concentrazioni di adiponectina.

Si è osservato che in concomitanza della riduzione di questi livelli il topo era più suscettibile allo stress. Gli animali obesi e con diabete di tipo 2 a cui era stata somministrata adiponectina riacquistavano il peso normale e mostravano l'effetto antidepressivo dell'ormone.



Fonti:

Per Approfondire: Vedi Link





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 07/12/2016