Indietro

Influenza A: studio promuove vaccino, efficace nel 70% dei casi

clicca per votare





La soluzione all'influenza pandemica

Influenza A Influenza A


Scritto da

Per approfondire Vedi Link oppure Vedi Link

 


Pubblicato il 14/01/2011

Modificato il 14/01/2011

Vaccino contro l'influenza A promosso a pieni voti. E' stato infatti in grado di proteggere oltre il 70% delle persone vaccinate. E' quanto emerge da uno studio multicentrico dell'European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC) coordinato in Italia dall'Istituto Superiore di Sanità (ISS), e pubblicato su PlosMedicine. Un risultato che, per il Presidente dell'ISS Enrico Garaci, "ribadisce l'importanza degli interventi vaccinali. In particolare - sottolinea - rappresenta un'ulteriore conferma dell'efficacia del vaccino contro l'influenza pandemica, a suo tempo ingiustamente criticato".

 

I dati raccolti durante la stagione 2009-2010 hanno dimostrato che il vaccino è risultato efficace soprattutto tra le persone con meno di 65 anni (78,4%) e senza patologie croniche (73%). Lo studio - effettuato in 7 Paesi europei (Francia, Irlanda, Italia, Portogallo, Romania, Spagna, Ungheria) - ha coinvolto l'Italia attraverso il Cnesp (Centro di epidemiologia sorveglianza e promozione della salute), il MIPI (Dipartimento malattie infettive parassitarie e immunomediate) e un gruppo di medici di famiglia e pediatri di libera scelta della Campania, della Toscana e del Piemonte.

 

"Lo studio - spiega Stefania Salmaso, direttore del CNESP - si è avvalso della rete INFLUNET, già consolidata e operante in Italia da più di 10 anni, confermando l'importanza di disporre di sistemi di sorveglianza continui che possono essere utilizzati anche per studi di efficacia". Un soggetto è stato considerato vaccinato se il vaccino era stato somministrato almeno 14 giorni dall'inizio dei sintomi e non vaccinato se il siero non era stato somministrato o era stato somministrato meno di 15 giorni prima dall'inizio dei sintomi influenzali. L'efficacia è stata valutata anche nei soggetti vaccinati entro 8 giorni dai sintomi, tra gli 8 e i 14 giorni e in quelli vaccinati oltre 14 giorni, comparando i dati con coloro che non erano stati mai immunizzati.



Fonti:

AdnKronos Salute (Agenzia Giornalistica di Comunicazione)





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 24/05/2017