Indietro

Malattie all’apparato digerente

clicca per votare





La principale causa di ospedalizzazioni

Malattie all'apparato digerente Malattie all’apparato digerente


Scritto da

AdnKronos Salute (Agenzia Giornalistica di Comunicazione)


Pubblicato il 19/07/2011

Modificato il 19/07/2011

Le malattie dell'apparato digerente sono sempre più diffuse in Italia e una buona parte di queste è legata al consumo di alcol: il 50% dei ricoveri attribuibili all'alcol è infatti di tipo gastroenterologico (33% per cirrosi epatica) e sono in aumento le patologie legate all'eccesso quotidiano, come la steatosi epatica o l'intossicazione alcolica, di cui il 17% dei ricoveri ospedalieri è a carico di giovani sotto i 14 anni. Sono questi alcuni dei dati presentati da Emanuele Scafato dell'Istituto Superiore di Sanità e contenuti nel 'Libro Bianco della gastroenterologia italiana'. Le malattie dell'apparato digerente (MAD) sono la 5a causa di morte nella popolazione maschile italiana e la 7a in quella femminile. Complessivamente, la mortalità per MAD e tumori dell'apparato digerente nel 2009 ha determinato il 15,3% dei decessi nei maschi e l'11,5% nelle femmine.

 

Queste patologie hanno fatto aumentare costantemente, tra il 1999 e il 2009, il numero di ricoveri in ospedale e il ricorso ai servizi sanitari. In regime ordinario il numero dei ricoveri per cause gastroenterologiche arriva fino al 73% nelle unità di medicina e chirurgia generale. Per quanto riguarda l'alcol, i dati presentati parlano di oltre 25mila decessi l'anno causati dal suo consumo, 137 ricoveri ogni 100mila abitanti l'anno per cause totalmente attribuibili all'alcol, e 9 milioni di consumatori a rischio, prevalentemente di sesso maschile, con preoccupanti differenze registrate in particolare per i giovanissimi, le donne e gli anziani. In rapporto all'età si evidenzia un numero rilevante di ricoveri fra i 35 e i 55 anni. Inoltre il 20% circa dei ricoveri ospedalieri e il 10% di quelli in terapia intensiva è alcol correlato (traumatismi, cirrosi correlate al trapianto), mentre il 35% dei trapianti di fegato in Italia è direttamente o indirettamente correlato all'uso di alcol.



Fonti:

Per Approfondire: Vedi Link





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 14/12/2017