Indietro

Nano medicina: la svolta nella terapia anticancro

clicca per votare





Nano medicina: la svolta nella terapia anticancro Nano medicina: la svolta nella terapia anticancro


Scritto da

AdnKronos Salute (Agenzia Giornalistica di Comunicazione)


Pubblicato il 28/11/2011

Modificato il 28/11/2011

"Multidisciplinarietà, nanotecnologie, nano medicina". Con queste parole chiave il direttore dell'Istituto dei Materiali per l'Elettronica e il Magnetismo (IMEM) del CNR, Salvatore Iannotta, ha presentato il progetto BioNiMed (Nanosistemi ibridi multifunzionali innovativi per applicazioni biomediche), condotto dall'IMEM in collaborazione con altre realtà di ricerca nazionali.

Il progetto, cofinanziato dalla Fondazione Cariparma, riguarda lo sviluppo di nanosistemi ibridi innovativi opportunamente funzionalizzati per il trattamento selettivo delle cellule malate in tumori solidi profondi.

 

 

"L'idea sviluppata è finalizzata al superamento di alcuni degli attuali limiti nel settore", ha spiegato Giancarlo Salviati dell'Istituto CNR, coordinatore del progetto. "Un forte elemento di innovazione consiste nell'implementazione delle diverse funzionalità in un unico nano sistema opportunamente ingegnerizzato. Il ruolo della componente medica sarà determinante per valutarne la biocompatibilità e le modalità di attivazione controllata della tossicità".

'BioNiMed' vede coinvolte cinque istituzioni: oltre al CNR, la sezione di oncologia sperimentale del dipartimento di Medicina sperimentale dell'Università di Parma (Pier Giorgio Petronini), il Centro di Eccellenza per la Ricerca Tossicologica dell'Inail (Antonio Mutti), il Dipartimento di Chimica Organica e Industriale dell'Università di Parma (Franca Bigi) e la Facoltà di Veterinaria dello stesso ateneo (Antonio Cacchioli).

 

 

Il gruppo sarà affiancato da numerosi giovani ricercatori a contratto. "Il supporto della Fondazione Cariparma è fondamentale anche per la promozione della nostra città, tra le protagoniste nel campo emergente della nano medicina, soprattutto nella direzione delle terapie anti tumorali, un importante settore il cui sviluppo è attualmente in rapidissima evoluzione a livello internazionale", ha concluso Iannotta.



Fonti:

Per Approfondire: Vedi Link





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 03/12/2016