Indietro

Proiezione temporale per l'artrite reumatoide e le spondiloartropatie

clicca per votare





Artrite casalinghe costerà a regione 5 mld in 30 anni. Studio dell'Università Cattolica su malattie reumatiche

Artrite Artrite


Scritto da

AdnKronos Salute (Agenzia Giornalistica di Comunicazione)


Pubblicato il 13/01/2011

Modificato il 13/01/2011

Nei prossimi 30 anni la Regione Lombardia, in media, spenderà oltre 165 milioni di euro all'anno solo per curare le 30 mila casalinghe che soffrono di artrite reumatoide e rappresentano, nella regione, la metà dei malati. Questo dato medio annuo inciderà in modo significativo sul sistema sanitario regionale, con un costo di circa 5miliardi entro il 2039. E la spesa sale parecchio se si considerano tutte le persone colpite dalla malattia. Lo indica una ricerca dell'Università Cattolica, dedicata a "I costi delle malattie reumatiche in Italia e nella regione Lombardia: un modello di simulazione", che traccia una fotografia completa dei costi diretti e socio-assistenziali per la Regione Lombardia, da qui a 30 anni.

 

Dai dati emerge anche l'identikit delle persone colpite da queste malattie. Per quanto riguarda l'artrite reumatoide, per esempio, degli oltre 72.000 casi lombardi, l'80% è rappresentato da donne e di questi il 51,7% da casalinghe. La novità dello studio - condotto da Americo Cicchetti, docente di Organizzazione Aziendale della Cattolica - è quella di presentare per la prima volta in Italia (e non solo) una proiezione temporale, a 30 anni, per misurare il quadro dell'evoluzione, in termini di costi a carico del Servizio Sanitario Regionale, delle patologie reumatiche croniche più diffuse e, allo stesso tempo, più invalidanti: l'artrite reumatoide e le spondiloartropatie.

 

"Partendo da dati epidemiologici - spiega Cicchetti - abbiamo ricostruito la storia naturale delle due patologie considerandone, a seconda della gravità, la divisione in stadi e stimando la probabilità con cui, in assenza di trattamenti e col passare degli anni, ogni individuo evolve da uno stadio all'altro di severità maggiore. Per l'artrite reumatoide, complessivamente abbiamo considerato 72.356 soggetti attualmente malati divisi nei 4 stadi di severità ipotizzati e ne abbiamo seguito l'evoluzione nei prossimi 30 anni, includendo anche i casi che si aggiungeranno nel tempo studiato". I primi risultati mostrano come, "per quanto riguarda l'artrite reumatoide, il costo annuo sarà intorno ai 430 milioni di euro per poi salire a 440 milioni nel 2039, con un picco stimato al 2029 di 515 milioni, sempre considerando la somma di costi diretti ed indiretti".





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 03/12/2016