Indietro

Scoperta nel DNA la causa della schizofrenia

clicca per votare





Scoperta nel DNA la causa della schizofrenia Scoperta nel DNA la causa della schizofrenia


Scritto da

AdnKronos Salute (Agenzia Giornalistica di Comunicazione)


Pubblicato il 12/01/2012

Modificato il 12/01/2012

Un gruppo di scienziati dello Scripps Research Institute ha scoperto che in alcune persone affette da schizofrenia che il dna delle cellule cerebrali rimane troppo avvolgente.

I risultati suggeriscono che farmaci già in sviluppo per altre malattie potrebbero eventualmente offrire speranze di trattamento anche nella schizofrenia e in alcune patologie correlate.

La ricerca, pubblicata sulla nuova rivista del gruppo Nature, Translational Psychiatry, mostra che il deficit è particolarmente pronunciato nei più giovani.

Questo significa che se cominciato nella fase iniziale, il trattamento potrebbe arrivare a minimizzare o addirittura a invertire i sintomi della schizofrenia, malattia mentale potenzialmente devastante associata ad allucinazioni e difficoltà emotive.

 

"Siamo entusiasti per i risultati", ha commentato Elisabeth Thomas, ricercatrice allo Scripps Research Institute e responsabile dello studio.

"Abbiamo dimostrato che c'è un legame con il target di un altro gruppo di farmaci, il che potrebbe significare che si apre la possibilità per un percorso più rapido alla sperimentazione clinica di questi stessi farmaci per questo nuovo obiettivo".

Nel corso degli ultimi anni, i ricercatori hanno sempre riconosciuto che a livello cellulare anche le modifiche non legate a difetti genetici giocano un ruolo importante nel causare la malattia.

Vi è infatti un'ampia gamma di effetti epigenetici in grado di cambiare il modo in cui funziona il dna senza per questo modificare propriamente il codice genetico.

 

Un settore critico della ricerca epigenetica è quello legato agli istoni. Si tratta di proteine strutturali che il dna deve avvolgere. Quando essi sono acetilati, delle porzioni di dna sono esposte in modo che i geni possono essere utilizzati.

Dopo aver studiato il ruolo dell'acetilazione degli istoni nella malattia di Huntington, Thomas ha studiato gli effetti di questo meccanismo di regolazione genica anche nella schizofrenia.

Rispetto al cervello sano, i campioni di cervello di soggetti con schizofrenia hanno mostrato bassi livelli di acetilazione degli istoni, il che potrebbe costituire la causa del blocco dell'espressione genica.

Un altro dato fondamentale è che nei più giovani affetti da schizofrenia, il problema è apparso molto più pronunciato.



Fonti:

Per Approfondire: Vedi Link





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 04/12/2016