Indietro

Stress da lavoro: aumentano ansia, aggressività e patologie

clicca per votare





Due settimane al mare in estate non bastano per rinvigorirci dallo stress del lavoro. Almeno non più.

Stress da lavoro: aumentano ansia, aggressività e patologie Stress da lavoro: aumentano ansia, aggressività e patologie


Scritto da

AdnKronos Salute (Agenzia Giornalistica di Comunicazione)


Pubblicato il 05/06/2011

Modificato il 05/06/2011

Gli orari prolungati di lavoro e un carico pesante richiedono sei pause all'anno. Lo ha rilevato la ricerca britannica 'Post Office Travel Insurance' riportata dal quotidiano britannico Daily Mail. Per rimanere freschi e concentrati abbiamo bisogno di fare un break almeno ogni 62 giorni. Coloro che invece aspettano più di due mesi hanno molte più probabilità di diventare ansiosi, aggressivi e malati. I ricercatori hanno rilevato che un quarto dei lavoratori interpellati si sente sotto pressione tanto che si sente disperato. Il rimedio è più facile a dirsi che a farsi. Solo una persona su 5 degli intervistati può fare una pausa ogni due mesi. Il 44% invece aspetta una vacanza per sei mesi o più.

 

Tuttavia la maggior parte dei soggetti interpellati comincia a sentirsi meglio appena si riesce ad allontanare dallo stress: oltre la metà ha ammesso di sentirsi 'perfettamente riposato' dopo appena uno o due giorni in cui ci si è lasciati andare. Per gli uomini poi lasciarsi tutto alle spalle è decisamente più semplice che per le donne che impiegano più tempo per rilassarsi una volta che vanno in vacanza. "I licenziamenti che ci sono stati in tutto il paese (Gran Bretagna) - ha detto Cary Cooper, psicologo della Lancaster University - hanno portato a una diminuizione nel numero di lavoratori, ma non del carico di lavoro. Di conseguenza, il personale che rimane lavora più duro e più a lungo". "I lavoratori - ha continuato Cooper - dovrebbero in realtà fare una pausa ogni due mesi altrimenti si esauriscono, il che è un male per loro e per il datore di lavoro". Non solo: il troppo lavoro 'stressa' il sistema immunitario, rendendo più probabile il rischio di sviluppare un raffreddore o prendere l'influenza. "Dal punto di vista del datore di lavoro - ha detto Cooper - un dipendente che non è stato in vacanza diventerà meno produttivo e più incline a errori".



Fonti:

Per approfondire: Vedi Link oppure vedi Prof. Cary Cooper





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 04/12/2016