Indietro

Tumori: italiani scoprono gene legato a cancro ovarico

clicca per votare





Il cancro come disturbo di comunicazione tra le cellule

Nuova scoperta medica Nuova scoperta medica


Scritto da

AdnKronos Salute (Agenzia Giornalistica di Comunicazione)


Pubblicato il 24/12/2010

Modificato il 28/12/2010

E' meno misterioso il meccanismo genetico che dà origine al cancro ovarico, uno dei tumori più insidiosi e temuti. Ricercatori italiani hanno contribuito a fare chiarezza, isolando un gene che induce il reclutamento di particolari cellule in grado di 'collaborare' nel circoscrivere la crescita tumorale: nelle persone ammalate di cancro ovarico è presente un'alterazione e di conseguenza una mancanza di reazione al tumore.

 

Autori dello studio - di prossima pubblicazione su 'Proceeding of the National Academy of the Sciences' (Pnas) - sono ricercatori del Laboratorio di Genetica Umana del Dipartimento di Biotecnologie e Scienze Molecolari dell'Università dell'Insubria, guidati da Roberto Taramelli, Ordinario di Genetica Umana alla Facoltà di scienze di Varese. Su questo tumore sono scarse le nozioni e le informazioni disponibili sulla loro "essenza stessa - sottolinea Taramelli - ossia la loro biologia di base". Da qui la scelta "di trattare la patologia con un approccio innovativo. Siamo partiti - aggiunge - da una considerazione molto generale, ma abbastanza semplice: se è un dato ormai assodato che a una persona su tre venga diagnosticata una neoplasia nel corso della propria vita, è anche vero che due persone su tre sono resistenti. Da questa premessa ci siamo quindi chiesti da cosa dipendesse questa resistenza".

 

Il cancro è stato quindi analizzato "non come un susseguirsi di alterazioni che colpiscono una singola cellula, nel nostro caso una cellula dell'epitelio ovarico, bensì come una malattia dovuta a un'alterata organizzazione strutturale dei tessuti che compongono i nostri organi. Secondo questo modo di vedere, ciò che è importante nella genesi del cancro sono le alterate e anomale interazioni fra le varie cellule che compongono un determinato tessuto; il cancro viene pertanto visto come un disturbo che origina all'interno della 'società delle cellule', in altri termini un disturbo della comunicazione intercellulare".



Fonti:

Per Approfondire: Vedi Link





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 09/12/2016