Indietro

Weight Watchers, dieta con nuovo sistema a punti

clicca per votare





Nuovo sistema per i seguaci del Weight Watchers

Frutta e verdura Frutta e verdura


Scritto da

AdnKronos Salute (Agenzia Giornalistica di Comunicazione)


Pubblicato il 13/12/2010

Modificato il 27/12/2010

E' in corso una rivoluzione nel mondo dei seguaci del Weight Watchers, il sistema americano nato negli anni Sessanta dall'intuizione di Jean Nidetch che strutturò una dieta basata su un rigido sistema di punti, legati alle caratteristiche nutrizionali del cibo e soprattutto alla quantità dell'alimento stesso. Dagli Stati Uniti è arrivata la notizia che il sistema dei punti cambierà e i cittadini che seguono questo stile alimentare (750mila iscritti ai gruppi e circa un milione che aderisce on line) sono in fibrillazione. Lo sono anche perchè il sistema Weight Watchers, al pari di altri metodi sviluppatisi negli Usa per la cura delle dipendenze (alcol, droga ecc.) prevede degli appuntamenti settimanali (al costo di 12-15 dollari ciascuno o 65 dollari per il programma di tutor on line) ai quali non si può mancare, dove ci si confronta sulla costanza nel seguire il programma e, appunto, sulle novità introdotte dalla casa madre.

 

Gli appuntamenti settimanali del Weight Watchers, secondo quanto riportato dal New York Times, stanno diventando un vero e proprio momento di studio e di sfogo, perchè ora che è stato messo in discussione il sistema dei punti, è tutto da imparare. Prima dell'annuncio da parte dell'azienda (che in Italia ha chiuso nel 2006), ogni individuo aveva a disposizione un range di punti e, basandosi su una lista di alimenti, poteva giostrarsi il punteggio quotidiano scegliendo liberamente il menù, ferme restando alcune raccomandazioni come quella di privilegiare frutta e verdura più volte al giorno. Adesso, il nuovo piano basato non più sul conteggio secco delle calorie ma sui processi dell'organismo per la trasformazione degli alimenti in energia, prevede che frutta e verdura siano point-free mentre i prodotti trasformati assumono valori più alti, il che si traduce in un invito a mangiarli di meno.

 

Per esempio, ad un utente medio WW sono assegnati 22 punti al giorno e un extra di 35 punti settimanali. Ora, con il nuovo piano, avrà 31 punti al giorno e 49 punti settimanali. Allo stesso tempo, sono aumentati i punti per gli alimenti: due frittelle di patate ora valgono sette punti invece di cinque ma un cheeseburger doppio vale ancora 12 punti. Da qui la confusione che rende inquieti i seguaci del metodo Weight Watchers.



Fonti:

Per approfondire: Vedi Link





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 07/12/2016