Indietro

Ernia del disco: discopatia con fuoriuscita del nucleo del disco intervertebrale

clicca per votare





Disco invertebrale Disco invertebrale Ernia discale Ernia discale Regione lombare Regione lombare


Scritto da

Massimo Miliani, giornalista professionista (Ordine regionale della Lombardia)


Pubblicato il 04/06/2010

Modificato il 04/06/2010

Si definisce ernia del disco la fuoriuscita del nucleo (ossia del materiale acquoso) del disco intervertrebrale dalla sua parte esterna. Il disco invertebrale ha la funzione di ammortizzare i movimenti che avvengono nella colonna vertebrale. Il sintomo principale dell'ernia discale è un forte dolore a carico della regione lombare e di uno degli arti inferiori; alle volte sono presenti fenomeni di formicolio della parte interessata e solo raramente si riscontra l'insorgere di disturbi sfinterici (problemi di minzione e defecazione) e, in questo caso, è necessario un tempestivo intervento chirurgico. L'ernia del disco, nella maggior parte dei casi, guarisce con un trattamento o con l'adozione di un programma di fisioterapia adatto.

 

I movimenti scorretti sono la principale causa di ernia discale
La causa di una discopatia, oltre a un evento traumatico grave, è da ricercarsi nell'adozione di comportamenti motori scorretti che generano microtraumi ripetuti in grado di ledere l'integrità della parte esterna del disco. Infatti, patologie come la lombalgia, la lombosciatalgia, la scoliosi, la cervicalgia e l'ernia del disco hanno un’origine in comune: errori posturali.
L'evento scatenante dell'ernia del disco, ossia la vera e propria fuoriuscita del nucleo avviene generalmente dopo aver compiuto il classico movimento di rialzarsi da una posizione in flessione. Questo semplice movimento spinge il nucleo all'interno delle lesioni posteriori del disco invertebrale. In alcuni casi, il materiale fuoriuscito può frammentarsi (ernia espulsa) e vagare lungo il canale vertebrale.

 

Ernia del disco: sintomi e cure
In caso di mal di schiena protratto e in presenza di disfunzioni sfinteriche si opta per l'intervento chirurgico. Soluzione risolutiva per la scomparsa del dolore, ma non per la limitazione delle possibilità di ricaduta. Chi ha subito un intervento per ernia discale (e comunque chi ha sofferto di questa patologia), infatti, deve sottoporsi a un periodo di fisioterapia molto intenso, atto a rinforzare principalmente quei muscoli in grado di scaricare il peso dalla colonna vertebrale. Sono invece ancora discordanti i pareri sull'efficacia antinfiammatoria dell'ozonoterapia nella cura dell'ernia del disco.

 



Fonti:

- Enciclopedia Treccani (Novecento) - Ist. della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani Ed. 1990 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- Enciclopedia della Medicina - DeAgostini Ed. 2010 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- L'Universale della Medicina - Garzanti Ed. 1995 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link





Commenti

  • il 27/04/2015

    WB1223 ha commentato:


    Buongiorno, tratto con successo anche i casi più difficoltosi di Discopatia cervicale e lombosacrale in maniera del tutto indolore grazie alla Criolaser Terapia. Si tratta di una terapia che mi permette di veicolare medicamenti e nutraceutici nella zona da trattare senza l'utilizzo di aghi. Ho sviluppato 6 protocolli diversi per la cura delle discopatie con risultati ben superiori alla media. Per ulteriori informazioni: info@augustomorandi.com

  • il 23/11/2014

    Vercisor ha commentato:


    L'efficacia dell'ozonoterapia nel trattare l'ernia discale è stata più volte scientificamente dimostrata attraverso molti studi scientifici disponibili qui: http://ozonoterapia.com

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 07/12/2016