Indietro

Lordosi: sintomi, diagnosi e terapie

clicca per votare





Lordosi Lordosi Controllo colonna vertebrale Controllo colonna vertebrale Ginnastica posturale Ginnastica posturale


Scritto da

Massimo Miliani, giornalista professionista (Ordine regionale della Lombardia)


Pubblicato il 04/06/2010

Modificato il 16/03/2017

La lordosi è l'accentuazione patologica delle naturali curve lordotiche della colonna vertebrale e differisce dalla cifosi – deformazione con concavità anteriore del rachide – e dalla scoliosi – una curvatura laterale della schiena.

 

Come riconoscere la lordosi

La lordosi con sintomi più evidenti a un esame visivo è quella che colpisce la curva lombare ed è caratterizzata da un'eccessiva sporgenza dei glutei unita a una visibile prominenza della zona addominale. Altri sintomi sono il dolore nella parte della colonna vertebrale affetta da lordosi e, in alcuni casi, da parestesia degli arti. Oltre che a livello lombare, la lordosi si può manifestare anche all’altezza della cervicale.

 

Assieme all'esame anamnestico, fondamentale per evidenziare difetti posturali, per accertare una diagnosi di lordosi è utile eseguire una radiografia del rachide dorsale in caso di lordosi cervicale, e lombo-sacrale in caso di lordosi lombare. In presenza di lordosi nei bambini è necessario controllare la naturale flessibilità della colonna vertebrale con un esame visivo.

 

La lordosi con sintomi come quelli esposti può essere di tipo benigno, ossia privo di conseguenze mediche di rilievo. Questo tipo di lordosi è tipico del periodo della crescita e il più delle volte tende a rientrare senza lasciare conseguenze. Generalmente, in caso di insorgenza di tale patologia, è necessario tenere sotto controllo il suo naturale decorso e attenuarne gli effetti adottando un'alimentazione equilibrata e una ginnastica posturale mirata a rinforzare i muscoli coinvolti. Inoltre, molte persone si rivolgono anche a tecniche manipolative come la chiropratica.

 

Le patologie connesse alla lordosi

La lordosi può insorgere anche a causa di malattie genetiche quali l'acondroplasia, una rara forma di nanismo che colpisce esclusivamente gli arti, o più comunemente assieme a patologie quali l'artrosi cervicale, la cervicalgia, la lombalgia e lombosciatalgia, l'ernia del disco e la spondilolistesi, ossia l'usura dei dischi vertebrali che crea un movimento delle vertebre l'una sull'altra.

 

La lordosi con sintomi molto dolorosi e causa di impedimento fisico può migliorare con l’intervento tempestivo di un medico ortopedico.



Fonti:

- Enciclopedia Treccani (Novecento) - Ist. della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani Ed. 1990 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- Enciclopedia della Medicina - DeAgostini Ed. 2010 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- L'Universale della Medicina - Garzanti Ed. 1995 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 27/04/2017