Indietro

Il Petting e i preliminari sessuali

clicca per votare





Petting - Preliminari Sessuali Petting - Preliminari Sessuali


Scritto da

Dott. Raffaele Bifulco


Pubblicato il 04/12/2013

Modificato il 04/12/2013

Cos’è. Il termine petting (preliminari sessuali) viene usato in sessuologia per indicare un insieme di pratiche erotiche ed effusioni di natura sessuale che non consistono e non si risolvono necessariamente in un rapporto completo.

Il petting (preliminari sessuali) può essere inteso come un contatto erotico che include svariati atti sessuali con esclusione della penetrazione vera e propria… ma anche come una fase preparatoria alla penetrazione (i così detti “preliminari”).

Il petting si esplicita, per esempio, con sguardi e parole eccitanti pronunciate con un tono di voce caldo, carezze e abbracci, massaggi e strette erotiche, baci diffusi e tutto quello che può essere utile per raggiungere un alto grado di stimolazione sessuale reciproca.

 

I preliminari sessuali e le donne. Le donne sono particolarmente sensibili all’atmosfera erotica: prestano attenzione e rispondono alle diverse sfumature e tonalità degli stimoli erotici. L’inizio del coinvolgimento sessuale, per loro, non coincide necessariamente con la percezione della propria eccitazione ma con il desiderio, ovvero sentirsi desiderata e desiderare il/la partner. In questo senso, l’approccio femminile è meno genitale rispetto a quello maschile e riguarda il corpo nel suo insieme. Nella fase preliminare, riguarda soprattutto la parte alta del corpo.

 

I preliminari sessuali e gli uomini. Diversamente per gli uomini, che sono stimolati in modo speciale dagli aspetti visivi connessi all’eros, a cui rispondono con una eccitazione che è al tempo stesso mentale e fisica. Desiderio sessuale ed erezione spingono simultaneamente verso il/la partner e la gratificazione sessuale. Da qui si comprende facilmente che le donne e gli uomini hanno risposte eccitatorie differenti e che i preliminari amorosi hanno valore e significato, peso ed impatto ben differenti.

 

Gli stereotipi di genere vogliono che l’uomo, in amore, è sempre pronto al sesso, ricerchi stimoli forti, sia poco sensibile alle tenerezze e diretto. Al contrario, che la donna sia più delicata e meno vogliosa, meno pronta e più lenta nell’intimità. In primo luogo intendo sottolineare che i fattori culturali hanno da sempre influenzato – in maniera più o meno determinante – le immagini e le credenze sociali dell’essere maschio e dell’essere femmina, anche rispetto ai ruoli e alle attività sessuali. Questi fattori hanno effetti deleteri non solo su come gli uomini pensano alle donne e viceversa, ma anche su come gli uomini ritengono di “dover essere uomini” e in cosa le donne credono consista “l’essenza femminile”. Immaginario sociale condiviso e vissuti psicologici introiettati determinano, troppo spesso, la condotta sessuale maschile e femminile.

 

Anche in questo aspetto ritroviamo non solo l’opportunità, ma la necessità di informarsi ed apprendere, per arrivare a conoscere ed individuare la propria identità sessuale. Rispetto al petting e ai preliminari sessuali e amorosi è chiaro che maschi e femmine presentano bisogni e modalità differenti, che vanno capiti. Ciò consentirà di evitare precomprensioni ed incomprensioni, nonché di favorire la complicità erotica dell’incontro intimo.





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 04/12/2016