Indietro

La masturbazione e gli adolescenti

clicca per votare





Masturbazione adolescenti Masturbazione adolescenti


Scritto da

Dott. Raffaele Bifulco


Pubblicato il 05/12/2013

Modificato il 05/12/2013

La masturbazione e gli adolescenti. L’atto della masturbazione va prima di tutto collocato nell’ambito dello sviluppo psico-sessuale di una persona e, in questi termini, ci si riferisce al periodo della pubertà e quindi dell’adolescenza.

Questa è l’età in cui si attivano importanti modificazioni fisiologiche ed ormonali che, nella prima adolescenza, si manifestano con la maturazione degli organi sessuali.

 

Tra i 10 e i 12 anni circa, dunque, cominciano ad accennarsi – e a rendersi visibili – veri e propri cambiamenti fisici che, con le dovute differenze individuali, sono collegate all'arrivo della prima mestruazione, nella ragazza, e della prima eiaculazione, nel ragazzo.

A partire da questi eventi si può ritenere concluso il periodo della preadolescenza e sviluppato, sia nei maschi, sia nelle femmine, un vero e proprio “bisogno sessuale”.

Contestualmente emergono la fantasia e il desiderio a sfondo erotico, nonché l’esigenza e la ricerca attiva di appagamento.

 

Nonostante l’argomento possa apparire “sdoganato” rispetto a tabù e pregiudizi sociali, il tema della masturbazione, quando trattato al di fuori di ambiti tecnico-professionali, risulta ancora un argomento che suscita vissuti di imbarazzo, vergogna o disagio.

Le varie espressioni della sessualità sembrerebbero riscuotere ampio consenso se agite nell’ambito di un rapporto a due, mentre suscitano dubbi e resistenze concettuali rispetto al tema dell’autoerotismo.

Focalizzando la questione in questa prospettiva, la masturbazione è inquadrata in una cornice di significato che può essere maggiormente compresa ed accettata.

 

Perché. La stimolazione dei propri organi genitali – che si presentano come una novità morfologica per il ragazzo e per la ragazza – è strettamente collegata anche alle sensazioni fisiche e suggestive tipiche dell’età. In questo senso la masturbazione negli adolescenti rappresenta una esplorazione ed una scoperta che ha il valore di una auto-conoscenza, che si realizza attraverso il proprio corpo. Un corpo che è sempre lo stesso ma non è più come prima. Un corpo non più infantile ma sessuato. Un corpo che passa prepotentemente dallo sfondo alla centralità nello sviluppo dell’identità (e dell’identità sessuale), rivelando forme, reazioni, sensazioni e piaceri fino al allora in concepite ed inconcepibili nella mente del ragazzo e della ragazza.

 

La cosiddetta “tempesta ormonale” impatta non solo sul piano somatico, ma anche sul piano psichico, consegnando all/a adolescente sia un “involucro rinnovato” (il corpo) ma anche “nuovi contenuti” (l’immaginario erotico). I vissuti sono di incertezza e timore, ma anche di curiosità e voglia che, con tutte le loro contraddizioni, spingono naturalmente verso i confini del piacere. È così che si sperimenta l’eccitazione sessuale che, sostenuta dalla fantasia erotica e dalla stimolazione genitale, raggiunge livelli di intensità tali da sfociare nella scarica eiaculatoria ed orgasmica.

 

Tra la fine della pubertà e la prima adolescenza le pratiche volte alla scoperta del proprio corpo sessuato (com’è fatto) e delle sue reazioni alle varie stimolazioni interne ed esterne (come funziona) sono varie, frequenti, creative, intense, irresistibili.

Si tratta di un periodo cruciale dello sviluppo psico-sessuale e della conquista della propria dimensione erotica.

E mentre si ha a che fare con le “istruzioni per l’uso” i ragazzi e le ragazze, generalmente, non si pongono domande su “l’utilizzo ottimale” o “la finalità” di tutte quelle novità; seppur conquistata la maturazione degli organi sessuali, è ancora molto distante la conquista della maturazione psicologica ed affettiva.

 

In questa prospettiva appare necessario superare tabù e pregiudizi sulla masturbazione negli adolescenti  e sull’autoerotismo, per porsi correttamente in una posizione di adulti coscienti e responsabili, capaci di guidare i ragazzi e le ragazze nella consapevolezza della propria identità sessuale, di guidarli verso una serena ed appagante conquista del proprio eros.





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 09/12/2016