Indietro

Sesso in crisi dopo il parto

clicca per votare





Sesso in crisi dopo il parto Sesso in crisi dopo il parto


Scritto da

Dott. Raffaele Bifulco


Pubblicato il 04/12/2013

Modificato il 03/11/2015

Sesso in crisi dopo il parto: la nascita del primo figlio o di un figlio è un evento “terremoto” per una coppia stabile, anche quando desiderato e programmato. Ciò è particolarmente evidente con l’arrivo del primo bambino in quanto le emozioni, le aspettative e tutte le novità che esso comporta, impattano fortemente sull’eroticità dei genitori quindi il sesso è in crisi dopo il parto. E possono verificarsi effetti e cambiamenti più o meno sensibili.

 

Il neonato, infatti, impone una serie di esigenze che, per essere debitamente soddisfatte, necessitano di molte cure e attenzioni. Di conseguenza, cambiano le abitudini, ne nascono di nuove e c’è una diversa riorganizzazione della vita quotidiana.

 

L’intimità di coppia, per esempio, è disturbata dal pianto notturno del bebè, dalla necessità di accoglierlo nel letto matrimoniale, dalla stanchezza accumulata durante la giornata e dallo stress derivante da tutte queste nuove situazioni piombate all’improvviso nella vita coppia. Occorre ricordare che lo stress può essere anche “positivo”, ovvero essere prodotto da emozioni intense ma belle, da attività stancanti ma gratificanti: ciò non esclude, tuttavia, gli effetti “disequilibranti” dello stress!

 

Il sesso resterà compromesso dalla gravidanza? La vita sessuale tornerà quella di prima? Com’è possibile affrontare la crisi sessuale post partum?

Un primo punto fermo è la difesa dello “spazio della coppia”. Per molti partner questo è un concetto ignoto e per altri è un’idea intuibile e condivisibile. Ma solo poche persone mantengono attivo il loro essere coppia, contemporaneamente all’essere genitori. Oggi, i bisogni del bambino non sono più anteposti a quelli di papà e mamma, esattamente come avveniva nel passato: non è più così frequente, per esempio, incontrare uomini e donne che, identificandosi nel solo ruolo di genitore, vivono la loro identità come il “padre lavoratore” che mantiene la famiglia e la “madre casalinga” che alleva i figli. I bisogni dell’adulto di godere di una vita sociale, una realizzazione professionale, una cornice affettiva in cui sperimentare la propria attrattività ed eroticità, continuano a esistere. Prima, durante e dopo l’esser diventato padre o madre. Tali bisogni, molto spesso, sono percepiti e vissuti come “diritti”.

 

Con la nascita di un bambino la coppia è chiamata a ricostruire un equilibrio nuovo che investa tutte le sfere della vita individuale e interpersonale, compresa quella sessuale. Le difficoltà, in tal senso, sono vissute tanto dalla donna quanto dall’uomo. Quali sono? Nel prossimo articolo, vedremo cosa succede all’approccio verso la vita sessuale di coppia di neo mamme e ai neo papà.





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 09/12/2016