La guida dinamica del
corpo umano
cerca
nell'atlante
cerca
nelle patologie

Atlante Anatomico » Patologie » MORBO DI CROHN

MORBO DI CROHN

Il Morbo di Crohn è una malattia cronica di natura infiammatoria che può colpire potenzialmente tutto l’apparato digerente (dalla bocca all’ano), ma solitamente si localizza nel colon.

L’infiammazione interessa tutto lo spessore della parete intestinale (mucosa, sottomucosa e sierosa), viene definita segmentaria perché spesso i segmenti colpiti sono intervallati da tratti del tutto normali, ed inoltre si definisce cronica-recidivante in quanto si alternano periodi di benessere a periodi di attività di malattia.

CAUSE

Non si conoscono ancora le cause scatenanti di tale patologia, anche se si ipotizzano fattori genetici, ambientali e immunitari, infatti una risposta non corretta del sistema immune a stimoli normalmente presenti nell’intestino può predisporre al processo infiammatorio cronico che è alla base del morbo di Crohn.

DIAGNOSI

La diagnosi spesso difficile da effettuare, mira ad individuare attraverso l’esame obiettivo la dolorabilità addominale del paziente, negli esami ematochimici si evidenzia l’aumento della velocità di eritrosedimentazione (VES), della protina C reattiva (PCR), dei globuli bianchi e la riduzione del livello di emoglobina (anemia), del ferro e della ferritina.

L’esame endoscopico effettuato attraverso la colonscopia serve a visualizzare l’infiammazione focale localizzata all’interno di aree di mucosa sana e la presenza di ulcere superficiali e profonde che coinvolgono tutta la parete del colon.

TERAPIA

La terapia mira maggiormente a controllare la sintomatologia e ad evitare la progressione della malattia. I farmaci più utilizzati sono: i glucocorticoidi, la salazopirina, la mesalazina e negli ultimi anni le terapie con farmaci biologici come gli anti TNF-alfa in quanto sono in grado di interferire con le funzioni del sistema immune bloccando l’infiammazione.

SINTOMI

Questa patologia va sospettata in diverse condizioni cliniche perché la sintomatologia a volte può essere molto sfumata, pertanto la diagnosi può risultare spesso tardiva.

I sintomi più comuni sono:

  • dolore addominale che può essere innescato con l’assunzione di cibo perché l’infiammazione intestinale irritando la sierosa (membrana che riveste gli organi) causa tensione addominale;
  • diarrea (da 2 a 10 scariche al giorno) a volte mista a sangue e muco;
  • Stitichezza dovuta al rallentamento del bolo alimentare a causa del restringimento intestinale (stenosi);
  • perdita di peso dovuta a malassorbimento che può determinare col tempo malnutrizione;
  • nausea e vomito;
  • stanchezza e malessere generalizzato;
  • ritardo nella crescita nei bambini.

 

Le complicanze possono essere: emorragie del tratto gastrointestinale, ostruzione o occlusione intestinale, peritonite e fistole (comunicazione patologica tra 2 strutture o cavità).

Nella maggior parte dei pazienti sono presenti manifestazione articolari con dolore alle grandi articolazioni, queste possono precedere di molti anni la malattia intestinale.

I medici consultabili appartengono ad una libera scelta di abcsalute.it e non sono integrati nella sintergia "Atlante Anatomico Dinamico" con l'Università LA SAPIENZA

Consulta i medici

Dr Gabriele Gallo
Agopuntura
Roma (ROMA)
Avatar
Laurea: Medicina e Chrirurgia (1970)

Consulta gli articoli

Gastroenterologia interviene anche sulle malformazioni

La gastroenterologia si interessa dello studio e della cura delle malattie del tratto gastrointestinale.   Le procedure…

Pancreatite: infiammazione acuta, ricorrente o cronica del pancreas

La pancreatite è l’infiammazione del pancreas. La pancreatite acuta è una malattia improvvisa in cui il paziente…

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 11/12/2016