Indietro

Autotrapianto Capelli e medicina rigenerativa, la risposta moderna alla calvizie

clicca per votare





Autotrapianto di capelli Autotrapianto di capelli


Scritto da

Rachele Sardella


Pubblicato il 16/10/2013

Modificato il 16/10/2013

Un po’ di tempo fa abbiamo parlato della rigenerazione cellulare non chirurgica come valida soluzione alla calvizie, oggi approfondiamo l’argomento e riportiamo di seguito l’intervista al Dr Mauro Conti – responsabile scientifico HairClinic Gruppo Locorotondo – pubblicata sul Corriere della sera.

Nella lotta all’alopecia l’autotrapianto di capelli è una soluzione non sempre certa e il più delle volte da ripetere nel tempo. La soluzione più efficace alla calvizie è data da nuove terapie non chirurgiche oggi sempre più efficaci e richieste dai pazienti.

“La base della medicina rigenerativa consiste nel fatto che il corpo umano ha la capacità di riparare le sue lesioni – spiega il Dr Mauro Conti, responsabile scientifico HairClinic Gruppo Locorotondo – Grazie alla ricerca sappiamo che sono molteplici i fattori specifici per la riparazione degli organi e stiamo assistendo a una vera e propria evoluzione nei Protocolli di medicina rigenerativa.”

“La vecchia terapia PRP - prosegue Conti – che prevedeva l'iniezione nei follicoli delle zone diradate  di una concentrazione di piastrine prelevata dal sangue del paziente stesso, è ancora valida per la riduzione della caduta dei capelli e un aumento della loro crescita, ma è primitiva rispetto alle attuali evoluzioni dei protocolli.” Oggi, infatti, la terapia PRP in HairClinic è sostituita dal nuovo sistema di separazione cellulare “selettiva” hCRP che permette di ottenere una concentrazione di piastrine “giovani”, fattori di crescita 19 volte superiori e di dare una efficacissima stimolazione alla ricrescita. A differenza di qualunque altro sistema oggi in uso, la tecnologia hCRP si avvale di un lettore ottico automatizzato che va oltre la classica centrifugazione del plasma, è capace di isolare delicatamente le cellule, così trattate non perdono la loro grande capacità rigenerativa. Queste peculiarità rendono il sistema hCRP imparagonabile a tutti gli altri sistemi comunemente usati.

Oltre a questa importante evoluzione tecnologica, nella lotta alla calvizie è fondamentale oggi anche il contributo delle cellule staminali mesenchimali e dei fibroblasti. Le cellule staminali mesenchimali presenti nel tessuto adiposo, vengono prelevate tramite la nuova tecnica “Human Med” in grado di aspirarle senza danneggiarle. Dal tessuto adiposo vengono anche prelevati i periciti, cellule capaci di riparare i capillari lesionati e, se necessario, crearne di nuovi. Periciti,  cellule staminali e adipociti costituiscono l'unità funzionale rigenerativa della nicchia stromale . Questo “pool di cellule organizzate” iniettate nelle aree diradate è in grado di stimolare efficacemente la massima ricrescita dei capelli.

L’efficacia rigenerativa della nicchia stromale, si completa con il potenziale riparatore dei fibroblasti, cellule presenti nel cuoio capelluto che se adeguatamente stimolate,  liberano   proteine   riparatrici dei follicoli piliferi.  “La cosiddetta “attivazione dei fibroblasti” – spiega il Dr Conti – si ottiene grazie alla  rivoluzionaria tecnologia Fluo | FGF, che genera nei follicoli piliferi una “energia controllata e rigenerativa” . I fibroblasti attivati producono i loro fattori riparativi cutanei FGF e in particolar modo la proteina Fgf9 ad elevata azione follicologenetica e scientificamente ritenuta la chiave di volta nella cura della calvizie.

“Insomma, oggi la follicogenesi può avvalersi di tutto quello che è presente nel cuoio capelluto sfruttando l'effetto rigenerativo paracrino dato dall'azione sinergica delle cellule staminali cd34+ prelevate dal sangue del paziente, della nicchia stromale e dei fattori di riparazione presenti nei ?broblasti. Sicuramente il potere rigenerativo di diverse cellule associate è superiore e, a differenza del passato, si è potuto osservare un crescendo esponenziale di risultati clinici.”

L'iniezione di questo 'pool cellulare' che agisce simultaneamente nella zona del cuoio capelluto da rigenerare ed è concentrato in una sola seduta, dà risultati estetici significativi. I vantaggi concreti per il paziente sono quindi molteplici: nessun rischio, nessuna controindicazione particolare, tutta l’azione è concentrata in una sola seduta per una maggiore efficacia e meno stress, tempi di ricrescita minori e costi contenuti rispetto alla chirurgia. Oltre ad una garanzia scritta sulla soddisfazione personale del paziente.

Da considerare inoltre l’importanza dell’analisi mirata necessaria per individuare con precisione le cause ma soprattutto le concause personali della calvizie del paziente. Infatti grazie al test del DNA, al Profilo Lipidomico della membrana cellulare oltre al pool di esami ormonali, è possibile realizzare un follow-up terapeutico ad personam dalle più alte possibilità di successo e non solo limitato alla predisposizione genetica.

“Attualmente, siamo in grado di proporre al paziente una cura indolore, più moderna, più efficace e che, in fondo, vuole far trionfare la natura”, conclude il Dr Conti.



Fonti:

Per saperne di più:
http://www.abcsalute.it/blog/dermatologia/7598/speciale-calvizie-cause-cure-approfondimenti/

http://www.hairclinic.it/rigenerazione-bsbs.html

Video intervista: http://www.hairclinic.it/video-gallery-bsbs.html#1-video

Video 3D Protocollo bSBS: http://www.hairclinic.it/video-gallery-bsbs.html#0-video





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 04/12/2016