Indietro

I filler ridisegnano il viso

clicca per votare





Filler I filler Tessuto cutaneo L'azione dei filler Iniezione Labbra carnose


Scritto da

Francesco S. Cantù, giornalista pubblicista (Ordine giornalisti della Lombardia) tessera N° 118321


Pubblicato il 08/10/2009

Modificato il 08/10/2009

I filler sono sostanze che vengono iniettati con un ago sottile nella pelle del viso sottile per riempire rughe, pieghe, depressioni, cicatrici, solchi nasogenieni pronunciati oppure per aumentare il volume delle labbra, del mento e degli zigomi.


Le iniezioni di filler sono eseguite in ambulatorio e le tecniche di infiltrazione non necessitano di alcun tipo di anestesia o con anestetici topici. L’iniezione di un filler in genere non comporta alcun effetto collaterale, subito dopo si possono espletare le normali attività quotidiane. A volte possono insorgere piccoli ematomi riassorbibili in 3-4 giorni e mimetizzabili con il make up.
Alcuni filler sono specifici per trattare rugosità, altri per rughe più profonde e le pieghe, altri per rimodellare le labbra, altri ancora sono specifici per il riempimento delle depressioni.


Classificati in base alla loro composizione chimica vi sono due gruppi di riempitivi: i filler riassorbibili e i filler permanenti. I primi sono riassorbiti dalla cute utilizzando un meccanismo di digestione enzimatica oppure la disgregazione del prodotto causata dalla mimica facciale. Sono molecole biocompatibili che vanno incontro a riassorbimento cutaneo dopo un certo periodo di tempo, per esempio collagene , acido ialuronico e acido polilattico. I filler biologici hanno durata limitata, 3-4 mesi, ma esiste un’estrema variabilità di permanenza del filler nel derma, che varia da soggetto a soggetto ed è influenzata anche dalla vita più o meno disordinata, fumo, alcolici, esposizione al sole, ecc. I secondi invece rimangono nella pelle in modo permanente e perciò non sono riassorbibili. 


Domande più frequenti

1. Può essere pericoloso farsi iniettare dei filler?
L’iniezione di filler non è pericolosa, ma trattandosi di un atto medico, devono essere rispettate delle norme fondamentali. È importante rivolgersi a un medico specialista che operi nelle condizioni idonee, scegliendo il tipo di prodotto adatto all’inestetismo che si vuole correggere.
2. Meglio un filler permanente o uno riassorbibile?
In generale scegliere filler riassorbibili è più sicuro, salvo diverse indicazioni da parte del medico. Quelli permanenti in passato hanno recato danni, anche molto gravi, addirittura anche dopo anni dalla prima infiltrazione.
3. Quale tipo di filler scegliere, allora?
Normalmente il dermatologo o il chirurgo plastico spiegano alle o ai pazienti, in base alla tipologia delle rughe o degli inestetismi da correggere, quali prodotti utilizzare, durante una visita accurata e l’accertamento di eventuali allergie o intolleranze.
4. Perché si usa spesso il collagene?
Perché è sicuramente il più maneggevole e meno soggetto a eventuali effetti collaterali.
5. È vero che si estrae dai bovini?
Sì, ma solo da allevamenti bovini controllati.
6. Che cos’è l’acido ialuronico?
L'acido ialuronico è una sostanza naturale prodotta dal nostro organismo con lo scopo di idratare e proteggere i tessuti. Dal punto di vista chimico si tratta di un glicosaminoglicano, una molecola presente nel derma e prodotta dai fibroblasti, che agisce richiamando l’acqua e concorrendo alla formazione di collagene. Garantisce così l’adeguata idratazione, conferendo alla pelle elasticità, turgore e morbidezza.
7. Che cos’è l’acido polilattico?
L’acido polilattico è un polimero sintetico, biodegradabile, immunologicamente inerte e assorbibile, utilizzato per altro già da molti anni in medicina, per esempio per i fili di sutura, le viti, le placche, ecc. Da qualche anno si utilizza come filler e la sua azione si basa sull’aumento di volume del derma che si crea, oltre che per la presenza del filler, anche grazie alla proliferazione di nuovo collagene, indotto dallo stimolo sui fibroblasti, le cellule del derma.
8. Che cosa sono i filler semipermanenti?
Sono sostanze iniettabili che si riassorbono lentamente nel tempo, da 12-36 mesi e più.
9. Che cosa si intende per filler permanenti?
Si tratta di materiali sintetici inseriti nella cute, indicati per aumentare zigomi, labbra, mento, ecc., che non possono essere degradati dal nostro organismo e che perciò non sono riassorbili.
10. Quanto costa il filler?
Dipende da medico, zone da trattare, materiali utilizzati, ma indicativamente è compreso tra 300 e 600 euro.




Fonti:

Rook A. "Textbook of Dermatology" - Fourth Edition Blackwell Scientific Publ. 1986
Caputo R., Monti M. "Manuale di Dermocosmetologia Medica" - Raffaello Cortina Editore 1995
A. Haynal, W.Pasini "Medicina Psicosomatica" - Ed. Masson, 1999
Crepaldi C., Baritussio A. "Trattato di Medicina Interna" - Ed. Piccin Nuova Libraria S.P.A., 2002
Beers M.H. "Il Manuale Merck per la Salute" - Raffaello Cortina Editore 2003
Kidd E.A.M., Smith B.G.N., Watson T.F.  "Pickerd's Manual of Operative Dentistry" - Eighth Ed. Oxford Univ. Press 2003
Janis J. E. "Essentials of Plastic Surgery" - QMP, Inc. 2006
Jackson T.L. "Moorfields Manual of Ophthalmology" - Mosby Elsevier Ed. 2007
Caruso A. "Manuale di ginecologia ed ostetricia" - CIC Ed. Intern. 2008
Harrison's "Principles of Internal Medicine" - Mc Graw-Hill Ed. 2008
AA.VV. "Enciclopedia della medicina" - De Agostini 1990
Rothenberg Robert E. "Enciclopedia della medicina" - Garzanti 1998
Galimberti U. "Enciclopedia di psicologia" - Garzanti 1999





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 07/12/2016