Indietro

Dieta dissociata: non associare carboidrati e proteine nello stesso pasto

clicca per votare





Dieta dissociata Dieta dissociata Alimentazione consigliata Alimentazione consigliata Piramide alimentare Piramide alimentare


Scritto da

Rachele Sardella


Pubblicato il 19/07/2010

Modificato il 19/07/2010

La dieta dissociata è una dieta dimagrante molto semplice che si basa sulla regola di non associare carboidrati a proteine nello stesso pasto. La dieta dissociata è stata studiata in base all’analisi dei meccanismi tramite i quali i vari alimenti vengono digeriti dall’organismo. In poche parole, se grandi quantità di carboidrati e di proteine sono mischiati nello stesso pasto, in fase di digestione si viene a creare un ambiente troppo acido per la riduzione degli amidi e troppo poco acido per una corretta digestione delle proteine. Si tratta di una dieta facile da seguire, meno complessa di altre diete per perdere peso come la dieta a zona, la Southbeach, ecc.

 

Le cinque regole base della dieta dissociata
La dieta dissociata si basa su cinque chiare regole: 1) non mangiare carboidrati con proteine e frutti acidi nello stesso pasto; 2) consumare molta verdura, insalata e frutta; 3) mangiare proteine, amido e grassi in quantità limitata; 4) consumare grano integrale evitando alimenti raffinati e processati come alimenti a base di farina bianca, zucchero e margarina; 5) far passare almeno 4 ore e mezzo tra pasti di tipo differente.

 

Meglio una dieta equilibrata
Sono numerose le diete dimagranti che si basano sul principio della dieta dissociata; tuttavia, non è ancora certo che la teoria su cui si basa sia veramente fondata. Per dimagrire la cosa migliore è rivolgersi a un dietologo per farsi prescrivere una dieta personalizzata, studiata sul proprio metabolismo, oppure seguire la regola della piramide alimentare che prevede un consumo giornaliero di alimenti così suddiviso: 45 per cento di pane, cereali e pasta, 30 per cento di frutta e verdura, 20 per cento di pollame, pesce, uova, legumi, latte, yogurt e formaggi, 5 per cento di grassi, oli e zuccheri.



Fonti:

- Enciclopedia Treccani (Novecento) - Ist. della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani Ed. 1990 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- Enciclopedia della Medicina - DeAgostini Ed. 2010 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link
- L'Universale della Medicina - Garzanti Ed. 1995 - Autori e riferimenti scientifici: vedi link





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. ora axélero S.p.A. Copyright 2009 - 2017 ©Tutti i diritti riservati - C.F./Partita IVA IT 07731860966
Sede Legale: via Cartesio, 2 20124 Milano - Cap. Soc. € 68.000,00 i.v - R.E.A. Milano n. 1978319 - N.Telefono +39 02 84161616 - info@axelero.it

Aggiornato al 21/10/2017