Indietro

Sindrome del colon irritabile e corretta alimentazione

clicca per votare







Scritto da

Rachele Sardella


Pubblicato il 07/05/2015

Modificato il 07/05/2015

Sindrome del colon irritabile e corretta alimentazione. L’intestino irritabile (chiamato colon irritabile o colite) è un disordine delle funzioni intestinali che si manifesta con: dolori addominali ricorrenti, gonfiore e disordini dell’alvo. La forma più comune è quella con stipsi ostinata (stitichezza), ma esistono forme con periodi di stipsi alternati a diarrea. Ne soffrono milioni di persone in tutto il mondo. Anche in Italia si stima che almeno il 15-20% della popolazione adulta (specie le donne) abbia questi problemi.
Le cause sono ancora poco chiare, e l’alimentazione può essere tra queste. Un grosso contributo dei disturbi vari sarebbe dato dallo stress (fisico e psichico) e dalla sedentarietà. 


Alimenti consigliati se si è affetti da Sindrome del colon irritabile (colite)
- verdure e frutta ricche in fibra vegetale (soprattutto per le forme con stipsi cronica – chi soffre di diarrea, invece, deve evitarle)
- latte scremato e formaggi magri
- carni bianche e pesci
- tisane rilassanti
- acqua in abbondanza


Alimenti da evitare se si è affetti da Sindrome del colon irritabile (colite)

- latte intero troppo caldo per chi soffre della forma con diarrea
- alimenti troppo grassi in genere, formaggi troppo fermentati e stagionati
- minestroni e passati di verdure o di legumi (aumentano il gonfiore addominale)
- alimenti speziati e piccanti, conservati, inscatolati
- caffè, tè, cioccolata
- alcolici di ogni genere e superalcolici
- bevande ghiacciate, gelati, panna, creme a base di uova e grassi.

Consigli utili e pratici
Ecco un po’ di consigli non solo per l’alimentazione
- fare la spesa con attenzione alle etichette e alle esigenze personali
- per meglio utilizzare i nutrienti contenuti nei diversi alimenti è bene consumarli freschi, soprattutto ortaggi e frutta
- le carni vanno ben cotte e sgrassate;
- è bene evitare le conserve di ogni tipo, gli alimenti in scatola contenenti additivi o conservanti che in genere sono mal tollerati dall’intestino, e tutti i cibi precucinati;
- per condire è bene utilizzare solo olio extravergine d’oliva, possibilmente aggiungendolo a crudo e scegliendo la cottura a vapore o la bollitura;
- le fritture e le cotture a temperatura troppo elevata sono sconsigliate;
- in caso di dubbio su alcuni alimenti, magari esotici o della cucina etnica, è meglio leggere bene le etichette (se non sono ben decifrabili gli ingredienti, lasciate perdere).


E ancora:
- non trasferire sul cibo le tensioni quotidiane;
- tenere sotto controllo il peso (meglio pesarsi la mattina a digiuno);
- abituarsi a consumare la prima colazione in casa, con calma e comodamente seduti;
- non appesantire i pasti principali, soprattutto quello serale;
- frazionare i pasti nella giornata comprendendo uno spuntino;
- favorire la digestione con una masticazione corretta e lenta.

Se si è affetti da Sindrome del colon irritabile (colite) e volete avere una corretta alimentazione potete rivolgervi per consigli mirati al vostro medico.



Fonti:

- Ministero della Salute (www.salute.gov.it)
- INRAN (www.inran.it)
- SINU Società Italiana Nutrizione Umana (www.sinu.it)
- EUFIC European Foundation of food information (www.eufic.org)
- ADI Associazione dietisti italiani (www.andid.it)
- ISS Epicentro Istituto Superiore di Sanità (www.iss.it)
- AMDI Associazione italiana medici diabetologi (www.aemmedi.it)

- Food Choices and Coronary Heart Disease: A Population Based Cohort
Study of Rural Swedish Men with 12 Years of Follow-up
Sara Holmberg, Anders Thelin and Eva-Lena Stiernström
Int. J. Environ. Res. Public Health 2009, 6, 2626-2638; doi:10.3390/ijerph6102626

- Children's liking and wanting of snack products: Influence of shape and flavor
Djin G Liem and Liesbeth H Zandstra
International Journal of Behavioral Nutrition and Physical Activity 2009, 6:38





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 03/12/2016