Indietro

Dieta contro il colesterolo alto

clicca per votare





Colesterolo Colesterolo


Scritto da

Dr.ssa Maria Letizia primo


Pubblicato il 14/07/2014

Modificato il 14/07/2014

Da tempo l’ipercolesterolemia (colesterolo alto) è associata a numerosi disturbi cardiovascolari, e di certo una dieta mirata può contribuire a dare ottimi risultati nella lotta contro il colesterolo cattivo LDL.

Alleati vincenti in questo caso sono i fitosteroli, molecole di natura sterolica diffuse tra i vegetali e dalla struttura analoga a quella del colesterolo: sono costituiti da un anello tetraciclico e da una lunga catena laterale flessibile in corrispondenza dell’atomo di carbonio C-17. Dal colesterolo differiscono per la presenza di gruppi metilici o etilici nella catena laterale in corrispondenza  del carbonio C-24.

Una dieta contro il colesterolo alto deve basarsi sulla presenza di determinati alimenti e condimenti: gli oli vegetali, in particolare olio di mais, di germe di grano, di sesamo e di colza, la frutta a guscio, i semi di sesamo, di girasole, i cereali e derivati, e ancora broccoli, cavolini di Bruxelles, cavolfiori, olive verdi e nere. 

Sebbene abbiano una struttura simile, colesterolo e fitosteroli vengono assorbiti e metabolizzati  dall’organismo con efficienza diversa: mentre l’assorbimento del colesterolo varia da individuo a individuo tra il 20 e l’80%, l’assorbimento netto dei fitosteroli è di circa il  2-5%.  Questo spiega perché è indispensabile che gli alimenti citati e i vegetali siano integrati nella dieta quotidiana.

Il primo passo per seguire una dieta più salutare e povera di LDL è  
aumentare del consumo di alimenti vegetali ricchi di fibra, ridurre l’assunzione di grassi saturi da cibi d’origine animale e praticare un’attività fisica regolare.
Anche nelle ipercolesterolemie severe la terapia  farmacologica non può prescindere da un sano ed equilibrato stile di vita. Inoltre, è stato dimostrato che l’assunzione contemporanea di statine e steroli vegetali somma gli effetti benefici sulla riduzione del colesterolo LDL, e una delle conseguenze dirette potrebbe essere la possibile riduzione delle dosi di farmaci, come le statine, che devono essere assunti per tutta la vita e che non sempre sono ben tollerati.

Si tratta di dati parziali che, se da una parte provano l’efficacia dei fitosteroli sul colesterolo cattivo e l’importanza di una dieta equilibrata contro l’ipercolesterolemia, dall’altro solleva dubbi sull’effettiva assenza di interferenze con l’assunzione di farmaci.



Fonti:

Per saperne di più:
1. Peterson DW. Effect of soybean sterols in the diet on plasma and liver cholesterol in chicks. Proc  Soc Exp Biol Med 1951; 78(1):143-47.

2. Moreau RA, Whitaker BD, Hicks KB. Phytosterols, phytostanols, and their conjugates in foods: structural diversity, quantitative analysis, and health-promoting uses. Prog Lipid Res 2002; 41(6):457-500.

3. Piironen V, Lindsay DG, Miettinen TA, Toivo J, Lampi AM. Plant sterols: biosynthesis, biological  function and their importance to human nutrition. J Sci Food Agric 2000; 80:939–966.

4. Patel MD, Thompson PD. Phytosterols and vascular disease. Atherosclerosis 2006; 186:12-19.

5. Von Bergmann K, Sudhop T, Lütjohann D. Cholesterol and plant sterol absorption: recent insights.  Am J Cardiol. 2005 4;96(1A):10D-14D.  23

6. Berger A, Jones PJH, Abumweis SS. Plant sterols: factors affecting their efficacy and safety as  functional food ingredients. Lipid Health Dis 2004; 3:5-23.

7. De Jong A, Plat J, Mensink RP. Metabolic effects of plant sterols and stanols. J Nutr Biochem  2003;14(7):362-9.

8. Ostlund jr. RE. Phytosterols and cholesterol metabolism. Curr Opin Lipidol 2004;15(1):37-41.

9. Verschuren WM, Jacobs DR, Bloemberg BP, Kromhout D, Menotti A, Aravanis C, Blackburn H,

10.  Buzina R, Dontas AS, Fidanza F. Serum total cholesterol and long-term coronary heart disease  mortality in different cultures. Twenty-five-year follow-up of the seven countries study. JAMA  1995;274(2):131-36.

11.  Mancini M, Stamler J. Diet for preventing cardiovascular diseases: light from Ancel Keys,  distinguished centenarian scientist. Nutr Metab Cardiovasc Dis 2004;14(1):52-7.

12.  Martin MJ, Hulley SB, Browner WS, Kuller LH, Wentworth D. Serum cholesterol, blood pressure, and mortality: implications from a cohort of 361,662 men. Lancet, 1986;2(8513):933-6.

13.  LaRosa JC, Hunninghake D, Bush D, Criqui MH, Getz GS, Gotto AM Jr, Grundy SM, Rakita L,  Robertson RM, Weisfeldt ML. The cholesterol facts. A summary of the evidence

14.  Prodotti di origine vegetale in medicina, alimentazione, erboristeria e cosmetica. Tecnica farmaceutica & cosmetica – M. Silano, V. Silano – Tecniche nuove – pag 13-14

15.  Malattie del cuore. Trattato di medicina cardiovascolare. Settima edizione. Volume 1 – D. P. Zipes, P. Libby, R. O. Bonow, E. Braunwald – Elsevier Masson - pag 10027

16.  Regolamento (CE) 258/97 C 2004 1245

17.  Regolamento (CE) 333,334,335,336 e 608/2004 del 31 marzo 2004





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 09/12/2016