Indietro

Dieta contro il diabete, ortaggi e verdura a volontà

clicca per votare





Alimenti contro il diabete Alimenti contro il diabete


Scritto da

Dr.ssa Maria Letizia Primo


Pubblicato il 05/08/2014

Modificato il 05/08/2014

Per prevenire il diabete è importante scegliere con cura l’alimentazione e diventare più consapevoli degli effetti che hanno sul corpo sia i singoli alimenti che le diverse combinazioni tra essi. Quella mediterranea resta la dieta di maggior efficacia in tal senso, e grande importanza riveste anche la quantità di calorie assunte ogni giorno:meglio preferire alimenti a basso contenuto calorico rispetto a quelli ad alta densità di calorie.

Una dieta anti-diabete presenta grandi quantità di ortaggi a radice, come barbabietole etapinambur, e verdure a foglia verde comespinaci, cardi e indivia. Un utile consiglio è quello di preferire cibi a chilometro zero e di stagione. Per cui in primavera-estate portiamo a tavola zucchine, melanzane, peperoni e carciofi, in autunno-inverno cavoli, cavolo nero,broccoli e funghi. Sono tutti alimenti ricchi di fibre che danno senso di sazietà, rallentano la digestione e l’assorbimento degli zuccheri riducendo i picchi di glicemia dopo i pasti. La frutta e la verdura sono una fonte importante di vitamine, sali minerali e sostanze anti-ossidanti che riducono l’infiammazione e migliorano la sensibilità all’insulina. È consigliato consumare ricche insalate all’inizio del pasto, in modo che le fibre assorbano una parte degli zuccheri ingeriti e dei grassi dando anche un senso di sazietà che riduce l’esigenza di assumere troppo cibo.

Contro il diabete è bene consumare yogurt a basso contenuto di grassi e formaggi freschi fermentati; inoltre la pasta è meglio del pane: legumi e pasta, per esempio, non provocano grandi escursioni glicemiche specie se integrale o a basso o nullo contenuto di glutine come il farro piccolo, il grano saraceno, il mais, la quinoa, l’amaranto e il riso integrale. Gli alimenti ad alto indice glicemico sono il pane di farina bianca e la pizza.

Per diminuire l’indice glicemico dei cibi si può aggiungere l’inulina (Inuvital bustine), i frutto-oligosaccaridi a catena corta (Profos bustine), i beta-glucano o glucomannani, e fibre idrosolubili viscose.

La carne rossa e gli insaccati in genere aumentano il rischio di diabete, per questo è bene consumarla con parsimonia, portandola a tavola non più di 2-3 volte la settimana. Gli insaccati, in particolare, favoriscono non solo l’insorgenza di diabete ma anche di ipertensione e ipercolesterolemia.

Gli studi finora effettuati non concordano sull’effetto protettivo del pesce nei confronti del diabete, ma di certo resta un alimento utile per la salute perché ricco di acidi grassi omega-3.

Il latte e i latticini, con preferenza per yogurt magro, kefir, latte di capra e formaggi freschi fermentati, sembrano essere efficaci nella prevenzione del diabete. Meglio se si scelgono prodotti caseari da latte di pecora e capra. Inoltre i prodotti fermentati ripopolano l’intestino di batteri lattici che svolgono un’azione benefica per la salute riducendo, ad esempio, il livello di sostanze tossiche in circolo e migliorando la sensibilità all’insulina.

Un recente studio pubblicato sulla rivista “diabetologia” ha dimostrato che 4 –5 vasetti di yoghurt biologico da 125 grammi a settimana proteggono dal diabete. Per i ricercatori la capacità antidiabetica dello yogurt è la presenza di batteri probiotici e di una speciale forma di vitamina K che, associata alla fermentazione di prodotti caseari, fornisce la protezione contro la patologia.

Le uova sono un alimento ad elevato valore biologico contenente proteine ricche di aminoacidi essenziali, dunque da consumere 1-2 volte a settimana meglio a la coque o in camicia.

Bibite e soft drink sono da escludere per l’elevatissimo contenuto di zucchero raffinato che fa lievitare l’ago della bilancia e, se consumati in grandi quantità, aumentano in modo significativo il rischio di diabete.

Occhio alle quantità di tè e caffè: oltre le 4 tazzine al giorno sale il rischio di contrarre il diabete di tipo 2, la pressione arteriosa e l'insonnia.

Bere 1-2 bicchieri di vino al giorno può ridurre di poco il rischio di malattie cardiovascolari e di diabete, ma ricordiamo che l’alcol è anche una fonte di calorie dunque da bere con moderazione.

Il condimento ideale contro il diabete è circa 2 cucchiai di olio di oliva al giorno, spremuto a freddo e conservato in bottiglia scura, aceto di mele, aceto balsamico e le spezie. Qualche gheriglio di noce o 3-4 mandorle al giorno consumate tal quali o sminuzzate in yoghurt o nell’insalata forniscono un’ottima fonte di acidi grassi polinsaturi e di minerali.

L’omotossicologia ci viene in aiuto con il farmaco Syzycium compositum: assunto in10 gocce in poca acqua prima dei pasti, insieme alle terapie tradizionali contribuisce al mantenimento dell’omeostasi glicidica.



Fonti:

Per saperne di più:
1. Ordinatio antihomotoxica et materia Medica Prontuario heel pag. 434-435.
2. AVV terapie d’avanguardia compendium Nuova Ipsa ed 2013.
3. G Magnati, C Russo D.Dazzi Nutrizione clinica Edises Ed. 2000.
4. R. De Magistris B. Ciaramella Nutrienti e malattie cronico degenerative Guna Ed 2000.





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 05/12/2016