Indietro

Secchezza vaginale: vantaggi dei lubrificanti naturali

clicca per votare





Secchezza vaginale Secchezza vaginale


Scritto da

Dr.ssa Maria Letizia Primo


Pubblicato il 24/03/2014

Modificato il 24/03/2014

La secchezza vaginale è un disturbo diffuso tra le donne, e la principale causa di rapporti doloranti oltre che di difficoltà a concepire.

Il mercato offre un’ampia scelta di lubrificanti per alleviare la secchezza e il dolore vaginale durante il coito, ma per sceglierlo bisogna considerare gli eventuali effetti negativi sulla fertilità. Alcuni prodotti, infatti, possono fungere da veri e propri spermicidi, mettendo a rischio la capacità fertile degli spermatozoi.

I lubrificanti più incriminati sono quelli in soluzione gel e a base di olio di oliva e di sesamo: pare che questi prodotti riducano la motilità degli spermatozoi e l’integrità della cromatina, mentre gli oli per bambini e l’olio di canola, una variante molto usata in Canada dell’olio di colza, hanno effetti minimi sulla vitalità spermatica.

Qual è il lubrificante ideale? In contesti diversi e in altre regioni del mondo diverse dalla nostra, si usano modi differenti per alleviare la secchezza o il fastidio nei rapporti sessuali.

Un esempio è l'olio di senape, usato come antimicrobico e lubrificante vaginale dalle lavoratrici del sesso in Bangladesh. I risultati? L’olio di canola, quelli per bambini e l’olio di sesamo non riducono la vitalità degli spermatozoi, che viene addirittura moltiplicata dal contatto con l’olio di senape. Sarebbe davvero un peccato non riuscire a concepire perché al posto di un lubrificante si sta usando in modo inconsapevole una sostanza spermicida.

C’è, inoltre, un prodotto omotossicologico che aiuta a contrastare la secchezza vaginale: NATUR 2 intimo crema. Si applica prima e durante i rapporti sessuali, e in caso di dolore al coito da carenza di estrogeni, l’applicazione è da ripetere mattina e sera per almeno due mesi. La materia medica omeopatica del prodotto è costituita da organoterapici ed ormoni omeopatizzati in bassa dose, in particolare:

   1. Ovarium suis D6 per attivare la funzionalità ovarica
   2. Placenta suis D6 con azione trofica sui tessuti e di stimolo dell’irrorazione periferica
   3. Embryo totalis suis per rivitalizzare cute e mucose attraverso un aumento della vascolarizzazione
   4. Beta estradiolum D6 che regola, per carenze di lieve media entità, la concentrazione fisiologica dell’ormone compensandone il deficit ed alleviando i disturbi che da questo derivano.

Un rimedio naturale alla secchezza vaginale, e un aiuto sicuro contro le difficoltà di coppie.



Fonti:

Per saperne di più:

    - S. Sandhu e coll In vitro effects of coital lubricants and synthetic and natural oils on sperm motility Fertility and  Sterility. 2014 Jan 23

    - AVV terapie d’avanguardia compendium Nuova Ipsa ed 2013 





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 04/12/2016