Indietro

Rimedi naturali contro le zanzare

clicca per votare





Zanzara Zanzara


Scritto da

Dr.ssa Maria Letizia Primo


Pubblicato il 05/08/2014

Modificato il 05/08/2014

Le zanzare sono insetti fastidiosi che ogni anno in estate danno il tormento pungendoci su tutto il corpo: perché lo fanno? Per saperlo è necessario conoscere il ciclo vitale della zanzara.

Dopo l’accoppiamento, le femmine di zanzara hanno la necessità di pungere altri animali, tra cui l’uomo, per nutrirsi di sangue. Per le zanzare il sangue è un alimento indispensabile per consentire la maturazione delle uova che le specie più comuni depongono sulla superficie dell’acqua in sacche galleggianti di 300–400 unità. Dalle uova si schiudono le larve che vivono e crescono nell’acqua stagnante e dopo 4-8 giorni si trasformano in pupe, cioè negli ultimi stadi acquatici; trascorsi 2-4 giorni, le pupe diventano zanzare adulte pronte a volare e ripetere il ciclo riproduttivo.

In genere serve circa 1 mese per il passaggio da uovo ad adulto, ma la durata di questo processo dipende dalla temperatura e dall’umidità. Una volta adulta, la zanzara può anche mangiare i liquidi zuccherini di origine vegetale, ma le serve almeno un pasto di sangue per deporre le uova e assicurare la prosecuzione della specie e probabilmente deporrà le uova più volte nel corso della stagione calda.

Quali sono i rimedi naturali contro le zanzare?
Le zanzare non sono insetti abili nel volo e quelle che ci perseguitano sono di certo nate e cresciute vicino la nostra abitazione. Il modo più efficace per evitare le punture di zanzara è fare attenzione ai ristagni d’acqua intorno alla nostra casa, anche a quelli apparentemente trascurabili come piccole pozzanghere, sottovasi, lavandini intasati, fontanelle: ovunque ci sia acqua ferma, in estate le larve di zanzara possono proliferare. Un escamotage è mettere nei sottovasi del filo di rame o un cavo elettrico senza la protezione esterna: il rame tende a cedere ioni nell’acqua che avvelenano le larve. Anche qualche goccia di olio di Neem in acqua stagnante impedisce alle larve di zanzara di raggiungere il pieno sviluppo.

Le zanzare sono attirate dagli odori corporei e detestano il profumo emanato da gerani, citronella, lavanda e melissa che per questo motivo si consiglia di coltivarle in balconi e giardini, stessa cosa vale per le erbe aromatiche: l’odore emanato dalla pianta aromatica è un meccanismo di difesa per non essere mangiata dagli insetti.

Inoltre si possono strofinate a fresco sulla pellele foglioline di melissa, ottime repellenti, e aggiungere alla toeletta ed alle creme quotidiane qualche goccia di olio essenziale di geranio –pelargonium odoratissimum o lemongrass Bio Cymbopogon citratus.

Gli oli essenziali possono essere utilizzati anche nei diffusori per ambienti diluendoli in poco aceto di mele. Per lo stesso motivo si consiglia l’assunzione di Ledum palustre (ramerino delle paludi) 5-7 CH 10 granuli per via sublinguale alla sera – per tutto il periodo estivo- che modifica l’odore del sudore rendendolo repellente per agli insetti. Il Ledum è un componente contenuto anche in creme e spray.

Se siamo stati già punti e c’è rossore e gonfiore sulla zona interessata, possiamo applicare sulla pelle Cardiospermum pomata oppure Resourse remedy ottima anche contro il prurito. È consigliato anche l’uso dell’olio essenziale di melaleuca (Tea tree) una goccia su ogni puntura. Nell’ambiente possiamo spruzzare Aroma di Guna n° 2 a base di oli essenziali, arricchito con olio di neem utile sia come repellente che come larvicida, e zantalene utiliin camera da lettoper proteggere il nostro sonno. Infine un consiglio pratico e prezioso: ricordiamo di applicare le zanzariere a tutte le finestre della casa.



Fonti:

Per saperne di più:
- Ermenegildo Tremblay. Entomologia applicata. Volume III Parte I. 1a ed. Napoli, Liguori Editore, 1991. ISBN 88-207-2021-3.
- N. Becker, P. Dusan, M. Zgomba, C. Boase, C. Dahl, J. Lane, A. Kaiser, A. 2003. Mosquitoes and Their Control. Springer, 2003. ISBN 0-306-47360-7
- AAVV Terapie d’avanguardia Compendium Nuova Ipsa Ed 2014
- Valerie Ann Worwood Guida completa all’aromaterapia Macroedizioni 2009
- Julia Lawless Enciclopedia degli oli essenziali Ed tecniche nuove 2006





Commenti

Attenzione per poter inviare il tuo commento devi effettuare l'accesso con le tue credenziali oppure Registrati
Commenta anche tu

Articoli

lascia la tua e-mail per ricevere aggiornamenti e notizie



Desidero ricevere comunicazioni promozionali e newsletter da parte di ABCsalute s.r.l. come specificato all' art.3b


   Iscriviti alla Newsletter   
Grazie per esserti registrato alla newsletter di ABCsalute.it

ABCsalute S.r.l. - Registrazione al Tribunale di Milano n. 491 del 24.07.2008 - Copyright 2008-2016
© Tutti i diritti riservati - P.I. 06355610962 - Per Informazioni 02.97383387 - info@abcsalute.it - Direttore

Società a socio unico, soggetta a direzione e coordinamento da parte di axélero S.p.A

Progetto di fusione per incorporazione di abcsalute s.r.l. in axélero S.p.A. ai sensi degli artt. 2501-ter e 2505 c.c.

Aggiornato al 08/12/2016